Martedì, 13 Aprile 2021

Salute: ricerca, da integratori omega 3 nessun effetto su diabete tipo 2

Il risultato di una revisione di 83 studi commissionata dall'Oms

Salute: ricerca, da integratori omega 3 nessun effetto su diabete tipo 2

Roma, 22 ago. (AdnKronos Salute) - Gli integratori a base di omega 3 hanno un effetto scarso o nullo contro il rischio di diabete di tipo 2. E' quanto ha stabilito una nuova ricerca dell'University of East Anglia (Norwich, Regno Unito), pubblicata sul 'British Medical Journal'. L'uso di questi supplementi - ricordano gli autori - è molto diffuso nella convinzione che possano aiutare a proteggere da problemi come il diabete adulto, o addirittura a trattarli. Ora questo studio, una revisione sistematica di precedenti lavori commissionata dall'Organizzazione mondiale della sanità, conclude che "gli integratori di omega 3 non offrono vantaggi" nel ridurre la probabilità di sviluppare il diabete 2. Anche la glicemia, l'insulina e l'emoglobina glicata, misure che indicano come il nostro organismo 'gestisce' gli zuccheri, hanno "valori simili" nelle persone che assumono olio di pesce e in quelle che non lo fanno.


La revisione ha analizzato i risultati di 83 studi randomizzati e controllati pubblicati dagli anni '60 fino al 2018, tutti della durata di almeno 6 mesi, che hanno coinvolto 121.070 persone con e senza diabete. Tra i partecipanti c'erano uomini e donne provenienti da Nord America, Sud America, Europa, Australia e Asia. Gli scienziati hanno valutato gli effetti di omega 3 a catena lunga, Ala (acido alfa linoleico), omega 6 e acidi grassi polinsaturi (Pufa), assunti sotto forma di capsule o attraverso alimenti. Hanno così osservato che l'aumentato consumo di omega 3 a catena lunga ha avuto "un effetto scarso o nullo sulla diagnosi di diabete o sul metabolismo del glucosio", e che "a dosi elevate, a livelli riscontrati in alcuni integratori, potrebbe peggiorare il metabolismo del glucosio".


L'autore principale dello studio, Lee Hooper della Norwich Medical School dell'University of East Anglia, sottolinea che "già una nostra ricerca precedente aveva dimostrato che gli integratori di omega 3 a catena lunga, inclusi gli oli di pesce, non proteggono da malattie cardiache, ictus o morte. Questa revisione dimostra che non prevengono né trattano il diabete".


Secondo il ricercatore, quindi, il consumo di questi integratori "non dovrebbe essere incoraggiato per la prevenzione o il trattamento del diabete. Se le persone scelgono di assumere capsule di olio di pesce per curare o prevenire il diabete, o per ridurre i livelli di trigliceridi nel sangue - conclude lo scienziato - dovrebbero usare dosi inferiori a 4,4 grammi al giorno per evitare possibili esiti negativi".


Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: ricerca, da integratori omega 3 nessun effetto su diabete tipo 2

Today è in caricamento