Giovedì, 21 Ottobre 2021
Salute

Sanità: medici curdi, 'curiamo ferite non comuni, turchi usano armi proibite'


Damasco, 17 ott. (AdnKronos Salute/Aki) - Le persone ricoverate negli ospedali di Ras al-Ain, nella Siria settentrionale, presentano "ferite per nulla comuni", che fanno temere che siano state "usate armi non convenzionali". Lo denuncia il medico curdo Manal Mohammed, responsabile del Rojava Health Board, che all'emittente Rudaw ha detto che "il nostro personale sanitario sta ora indagando per vedere quale tipo di armi siano state usate contro di noi".


I medici curdi "temono che siano state usate armi proibite a Sari Kani (Ras al-Ain, ndr). Le ferite che stiamo curando negli ospedali non sono per nulla ferite normali", ha aggiunto Mohammed.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: medici curdi, 'curiamo ferite non comuni, turchi usano armi proibite'

Today è in caricamento