Tamponi a Linate, 500-700 arrivi al giorno da Paesi a rischio

Test volontari in collaborazione con il Gruppo San Donato, 'disponibilità per controlli a 100% passeggeri'

Tamponi a Linate, 500-700 arrivi al giorno da Paesi a rischio

Milano, 21 ago. (Adnkronos Salute) - E' partita oggi anche all'aeroporto di Linate l'attività di tamponi per la diagnosi di Covid-19 sui passeggeri provenienti da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Dai 4 Paesi, considerati a rischio dall'ordinanza ministeriale del 12 agosto, sono attesi nello scalo milanese circa 500-700 arrivi al giorno. I test, effettuati con il supporto del Gruppo San Donato (Gsd), vengono eseguiti su base volontaria. Degli 80 viaggiatori a bordo del volo atterrato questa mattina da Madrid hanno aderito il 50%, ma il sistema - hanno assicurato in conferenza stampa il direttore generale dell'Ats di Milano, Walter Bergamaschi, e l'amministratore delegato del Policlinico San Donato, Francesco Galli - è in grado di garantire controlli al 100% dei passeggeri.


"Quanto più si riesce a prevenire la necessità di eseguire il tampone" successivamente, "effettuandolo contestualmente all'arrivo, tanto meglio è sia per non impattare troppo sulle strutture sanitarie sia soprattutto per poter avere un risultato tempestivo che permetta di mettere rapidamente in isolamento domiciliare chi risulta positivo" e tracciarne i contatti, ha spiegato Bergamaschi sottolineando che "da questo nasce il progetto portato avanti grazie a Sea, Usmaf, ministero della Salute e Gsd di realizzare anche a Linate un punto di esecuzione dei tamponi per i passeggeri da destinazioni considerate a rischio". Al di là dell'adesione volontaria al tampone all'atterraggio, il manager ha ricordato che per tutti vale l'indicazione di segnalarsi all'Ats.


"Il Gruppo San Donato è stato chiamato per aiutare il sistema sanitario regionale in un momento di grande difficoltà", ha aggiunto il Dg evidenziando che "sia le aziende sanitarie pubbliche sia il resto del privato accreditato hanno contribuito triplicando in pochi giorni gli slot disponibili per eseguire i tamponi anche all'interno degli ospedali e degli ambulatori".


Gsd, coinvolto anche per i tamponi sugli arrivi allo scalo bergamasco di Orio al Serio, "ha risposto molto volentieri" all'appello e "in meno di 3 giorni abbiamo organizzato questa stazione di prelievo - ha affermato Galli - Pensiamo di essere assolutamente in grado di fare tamponi a tutti i passeggeri in arrivo", ha proseguito: "Chi si metterà in coda riceverà il tampone", ha promesso. "Abbiamo pensato di affiancare anche un numero di telefono dedicato agli arrivi - ha concluso l'Ad - dove poter prenotare tampone presso il Policlinico San Donato".


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Progetto Netwap, Comune di Campomarino acquista compostiera di comunità

  • Ricerca: scoperto nell'ambra spermatozoo più vecchio del mondo

  • Pregliasco: "In arrivo 100mila casi simil-influenza, creeranno allarme Covid"

  • Da small a smart, Guardia Sanframondi pioniera del south-working

  • Coronavirus: primo volo Covid-free, passeggeri testati a Fiumicino prima dell’imbarco

Torna su
Today è in caricamento