rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Salute

Ucraina: Oms Europa, in 1 anno consegnate 3mila tonnellate di scorte mediche

'Milioni di persone raggiunte con interventi sanitari chiave nel 2022, impegno continua'


Milano, 24 feb. (Adnkronos Salute) - Mentre le 'lancette' della guerra continuano a girare e segnano proprio oggi un anno da quando l'Ucraina si è risvegliata, la mattina del 24 febbraio, con le forze armate russe dentro i confini nazionali, prosegue l'invio di scorte mediche e l'attività dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per non lasciare scoperti i bisogni sanitari della popolazione. Proprio questa settimana un corteo di 12 convogli umanitari interagenzia delle Nazioni Unite ha raggiunto più di una dozzina di insediamenti nelle regioni di Kharkiv, Donetsk e Zaporizhzhia, con forniture varie, tra cui kit sanitari, traumatologici e medicinali per il trattamento di malattie non trasmissibili. L'Oms - si legge in una nota - ha potuto consegnare medicinali e forniture essenziali nelle aree vicine al fronte in Ucraina, raggiungendo fino a 118mila persone con interventi sanitari chiave.


"La consegna di questi convogli segna un momento importante per garantire che le popolazioni abbiano accesso all'assistenza sanitaria essenziale" e trovino risposta "ad altri bisogni in aree che sono state significativamente danneggiate dalla guerra", spiega Jarno Habicht, rappresentante dell'Oms in Ucraina. In un anno, da quel 24 febbraio 2022 in cui il silenzio della notte è stato spezzato dalle sirene antiaeree e dalle prime esplosioni, l'agenzia Onu per la salute "ha consegnato fino a 3mila tonnellate di forniture mediche all'Ucraina, grazie al lavoro del team di gestione degli incidenti" dell'Oms locale. Queste forniture includono "generatori di energia per ospedali e strutture sanitarie, ambulanze e medicinali per malattie croniche, e continuiamo a inviarne ancora per garantire che le esigenze sanitarie siano soddisfatte in queste aree. Questi rifornimenti salveranno vite".


A renderli possibili i finanziamenti dell'Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (Usaid), del governo della Germania, del Canada, della Direzione generale per la Protezione civile e le operazioni di aiuto umanitario della Commissione europea (Echo) e dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (Ocha). Altri convogli interagenzia delle Nazioni Unite continuano ad arrivare in aree difficili da raggiungere in Ucraina. Fra le agenzie che hanno aderito il World Food Programme, l'Unicef, l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr), l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) e, insieme a queste, alcune ong.


L'Oms Ucraina fra il punto: più di 8 milioni di persone sono state raggiunte con interventi sanitari chiave nel 2022, elenca. Con le forniture mediche salvavita consegnate in tutto il Paese si punta a garantire che il sistema sanitario possa riprendersi dagli effetti della guerra e a garantire alle popolazioni l'accesso a medicinali e forniture essenziali. Dal 24 febbraio 2022 circa 35mila pazienti sono stati curati con kit traumatologici e chirurgici d'urgenza; 1,9 milioni di persone hanno usufruito di kit sanitari di emergenza; 5,6 milioni con malattie non trasmissibili supportate hanno ricevuto kit ad hoc.


Alle strutture sanitarie sono stati consegnati 85 gruppi elettrogeni. Fornite anche 41mila vaccinazioni di cui più della metà anti-Covid, circa un terzo contro la difterite e il resto contro morbillo e poliomielite. Più di 60 autobus riconvertiti sono stati consegnati per sostenere l'impegno vaccinale in tutto il Paese; sono state donate 59 ambulanze e messi a disposizione kit per il colera per curare fino a 4mila persone e 4.500 ausili, consegnati a 11 ospedali traumatologici per supportare la riabilitazione di 2.500 pazienti.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina: Oms Europa, in 1 anno consegnate 3mila tonnellate di scorte mediche

Today è in caricamento