rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Salute

Ucraina: Oms Europa, '1 anno di guerra devastante, 780 attacchi a sanità'

Kluge, '1 su 10 ha difficoltà ad accedere a farmaci e 1 su 3 non può permetterseli, servono 240 mln dollari per Paese e Stati vicini che aiutano rifugiati'


Milano, 17 feb. (Adnkronos Salute) - "Sono alla mia quinta visita" in Ucraina, "sullo sfondo di un devastante anno di guerra". E "mi stupisco sempre che, nonostante la fatica, lo stress e la stanchezza del personale, il sistema sanitario" del Paese alla prese col conflitto con la Russia "rimanga così straordinariamente resistente". Gli "imperdonabili attacchi ai servizi sanitari" sono ora "quasi 780 nell'ultimo anno". A fare il punto è stato il direttore regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l'Europa, Hans Kluge, da Zhytomyr, in Ucraina. Il suo è anche un appello, un incoraggiamento: "Questo non è il momento di far vincere la fatica", ha esortato.


Kluge nella sua dichiarazione, oltre a evidenziare "l'impegno politico" e il "sostegno del budget per la salute", ha voluto ricordare il ruolo della "eroica forza lavoro" della sanità. E ha delineato le sfide che si pongono adesso. "I dati e le evidenze che il ministero della Salute ucraino e l'Oms hanno raccolto negli ultimi mesi stanno fornendo maggiore chiarezza" su questo, sulle "sfide che devono essere affrontate con urgenza e sulle priorità che ci attendono, tra cui la salute mentale, la riabilitazione e l'accesso della comunità ai servizi sanitari". In particolare, rispetto a quest'ultimo punto, "l'ultimo sondaggio Oms di valutazione delle esigenze rileva che uno su 10 afferma di avere difficoltà ad accedere ai farmaci per vari motivi, tra cui le farmacie danneggiate o distrutte e l'indisponibilità di forniture. Inoltre, quasi un terzo delle persone intervistate afferma di non potersi più permettere i medicinali di cui ha bisogno".


La guerra, ha osservato Kluge, "rende tutti vulnerabili. Stiamo coordinando quasi 200 partner per fornire vari servizi sanitari in tutto questo vasto Paese, abbiamo raggiunto 8,5 milioni di persone l'anno scorso e miriamo a raggiungerne 13,6 mln quest'anno. Ecco perché abbiamo aumentato l'entità del nostro appello per il 2023 a 240 milioni di dollari: 160 mln per l'Ucraina e 80 mln per i Paesi che accolgono i rifugiati. Esorto un continuo sostegno del coraggioso popolo ucraino. L'Oms continuerà a rimanere forte al suo fianco, offrendo salute a tutti, per tutto il tempo necessario. Non è il momento di far vincere la fatica", ha ripetuto Kluge. "Ciò che porto con me dalla mia visita è la resilienza e l'atteggiamento positivo dei bambini", ha rimarcato. "Non dobbiamo mai permettere che quella fiamma si spenga".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina: Oms Europa, '1 anno di guerra devastante, 780 attacchi a sanità'

Today è in caricamento