Domenica, 26 Settembre 2021
Salute

Università: Grillo, 'rivedere numero chiuso'


Roma, 5 feb. (AdnKronos Salute) - "I sindacati cosa vorrebbero? Che i medici continuino a lavorare affaticati nonostante l'età media sia fra le più alte in Europa? Non mi sembra corretto. Mi sembrano lacrime di coccodrillo. Non è facendoli lavorare fino a 70 anni che si risolve il problema, ma facendo entrare i giovani. Rivediamo quindi il numero chiuso che non è più adeguato ai tempi". A dirlo il ministro della Salute, Giulia Grillo, a Roma a margine di una conferenza stampa nella sede dei Nas, rispondendo sull'allarme 'emorragia' di medici con Quota 100 lanciato da alcuni sindacati.


"Bisognava pensare prima che abbiamo una classe medica vecchia - osserva il ministro - Abbiamo un numero chiuso nelle università che mi sono permessa di criticare e sono stata massacrata da una parte dell'opinione pubblica quando effettivamente c'è bisogno di rinnovamento dei medici, la cui età media è 54 anni e questo non è assolutamente possibile. Bisogna riformare il numero chiuso e le Scuole di specializzazione, perché siamo gli unici in Europa ad avere ancora studenti di Medicina di 25 anni. Facciamoli entrare direttamente nel mondo del lavoro. Siamo pronti per una riforma - conclude Grillo - però basta lotte corporativistiche, perché il corporativismo in sanità rischia di distruggere la sanità pubblica".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: Grillo, 'rivedere numero chiuso'

Today è in caricamento