Domenica, 11 Aprile 2021

Vaccini: Burioni, 'ai traumi dei bimbi che rischiano la morte chi pensa?'

Il virologo sulla proposta di Salvini al ministro Grillo

Vaccini: Burioni, 'ai traumi dei bimbi che rischiano la morte chi pensa?'

Milano, 6 mar. (AdnKronos Salute) - "E ai traumi dei bambini che i vaccini non li possono fare", e se contagiati "rischiano di morire, chi ci pensa?". Il virologo 'social' Roberto Burioni, paladino delle vaccinazioni e della lotta alle fake news, commenta così a caldo la richiesta del vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini alla collega della Salute Giulia Grillo: un decreto per consentire la permanenza scolastica ai bimbi non vaccinati di nidi e scuole di infanzia nella fascia 0-6 anni, prevedendo un differimento degli obblighi in scadenza il 10 marzo secondo la legge Lorenzin.


Sentito dall'AdnKronos Salute, il docente dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano premette di essere "fuori dalla politica", motivo per cui "non do giudizi". Tuttavia, aggiunge, a Salvini "mi sento di dire così: ai bambini che hanno meno di un anno e sono troppo piccoli per essere vaccinati contro il morbillo, ma sono la fascia d'età a maggiore incidenza, e ai bambini immunodepressi che non possono vaccinarsi, chi ci pensa? Dei traumi di questi bimbi che rischiano di morire, chi si fa carico?".


Burioni ribadisce il concetto anche con un post su Facebook, in cui torna a richiamare l'attenzione sul "diritto di non rischiare la vita - altroché 'trauma' - dei bambini troppo piccoli per essere vaccinati e dei bambini che non si possono vaccinare. Chi ci pensa? Chi li difende? Sono i più deboli, può uno Stato fregarsene di loro? Non possiamo mettere in pericolo la loro vita per garantire ai genitori ignoranti ed egoisti di non vaccinare i propri figli seguendo bugie e superstizioni insensate e pericolose", incalza.


"Mi stupisco che il ministro Salvini faccia una simile richiesta", commenta ancora il virologo: "Vuole davvero assecondare il peggio del nostro Paese? Vuole proprio guadagnare i voti dei pochi cavernicoli perdendo quelli delle persone per bene, che sono la grande maggioranza? Perché non sente uno dei tanti medici leghisti e capaci prima di uscirsene con simili sparate?".


Burioni conclude con un auspicio: "Spero vivamente che il ministro della Salute, medico, respinga doverosamente questa richiesta al mittente. Se così non fosse, invito i genitori dei bambini non ancora vaccinati contro il morbillo che frequentano gli asili nido a fare valere le loro sacrosante - e violate - ragioni".


Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini: Burioni, 'ai traumi dei bimbi che rischiano la morte chi pensa?'

Today è in caricamento