Martedì, 26 Ottobre 2021
Partner

Aste immobiliari, ecco come possono diventare un’opportunità lavorativa

Quello delle aste immobiliari è un settore valido non solo per chi deve acquistare, ma anche per chi desidera lavorare in un ambito vivace, con possibilità di guadagno interessanti

Negli ultimi anni si è sentito parlare, sempre con maggior frequenza, di aste immobiliari.
Questo perché si tratta di un modo di acquistare un immobile (in particolare residenziale) ad un prezzo conveniente, rispetto al normale costo di mercato.
A volte, i tempi per entrare in possesso della casa acquistata sono un po’ più lunghi rispetto ad una compravendita effettuata tramite canali tradizionali, per questo si può rivelare una buona soluzione per un investimento.
Ciò non significa escludere chi vuole, semplicemente, acquistare un immobile per abitarci: se, appunto non si ha urgenza, è un ottimo compromesso per risparmiare.

Acquistare all’asta: dubbi frequenti

Per prima cosa, va tenuto conto del fatto che non serve avere tutta la liquidità necessaria a disposizione, immediatamente: anche per gli immobili all’asta, infatti, è possibile rateizzare il pagamento, richiedendo un mutuo.

Inoltre, non bisogna temere di “prendere una fregatura”, in quanto non si tratta di un acquisto “alla cieca”, ma si hanno a disposizione tutte le informazioni del caso, come una perizia dettagliata che specifica lo stato dell’immobile, nonché eventuali debiti da parte del proprietario verso il condominio o, ancora, lo stato di occupazione.
Inoltre, si possono, tranquillamente, effettuare dei sopralluoghi.

Può, invece, scoraggiare, la procedura da seguire, dato che è piuttosto articolata.
Anche in questo caso, però, non ci si deve preoccupare: infatti, come per le vendite usuali, non è necessario fare tutto da soli.
Ci si può rivolgere, infatti, a professionisti, in grado di seguire il privato durante tutta la procedura.
CAI Consulenze Aste Immobiliari, ad esempio, è una società con ventennale esperienza nel settore.

Opportunità nel retail

Data la comprovata capacità e l’incremento della richiesta di supporto nell’acquisto di immobili all’asta, CAI ha deciso di offrire l’opportunità di entrare a far parte del proprio team, aprendo un punto vendita retail.
Si tratta di un’occasione molto interessante dato che, a fronte di un piccolo investimento iniziale, è possibile ottenere ottime possibilità di guadagno.

Entrare a far parte del Gruppo CAI significa, anche, poter contare sul supporto di chi ha grande esperienza nel settore.
CAI, infatti, si occuperà di fornire un aggiornamento settimanale di ricerca personalizzata di immobili in asta, secondo le specifiche esigenze.
Ogni mese, poi, l'agenzia otterrà 400 nominativi di potenziali clienti, affidati nella zona data in esclusiva.
CAI, inoltre, sostiene i membri del proprio Gruppo, mettendo a disposizione la consulenza tecnico legale per procedure di saldo e stralcio con istituti di credito, nonché la consulenza per l’ottenimento di un mutuo bancario per i clienti.
È, anche, possibile effettuare un sopralluogo, in loco, con tecnici competenti; questi si occuperanno di realizzare studi di fattibilità tecnico economica mirata sull’immobile di interesse.
Anche durante le aste, non si verrà lasciati soli: un consulente CAI seguirà il nuovo membro del team durante l’asta, presso tutti gli enti preposti.
Infine, vengono realizzati progettazione e preventivi mirati per eventuali ristrutturazioni chiavi in mano.

Un’occasione da cogliere subito

Si tratta di un’occasione per prendere le redini del proprio futuro e far scoprire il mondo CAI nella propria provincia.
Il momento è particolarmente favorevole in quanto, per un breve periodo, CAI offre uno sconto del 15% sulla fee di ingresso.
Per ottenere maggiori informazioni, è possibile compilare il form dedicato sul sito o inviare una mail all’indirizzo retail@caiasteimmobiliari.com.
Si può anche chiamare il numero della sede più vicina, scegliendo tra:

- Modena: +39 3351673821
- Bologna: +39 3534195687
- Verona: +39 3534195687

Per rimanere aggiornati in merito alle novità, è sufficiente mettere un “mi piace” sulla pagina Facebook di CAI.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aste immobiliari, ecco come possono diventare un’opportunità lavorativa

Today è in caricamento