La solidarietà è più forte della pandemia: nessuno viene lasciato solo

Città e paesi italiani dimostrano la propria volontà di far fronte all’emergenza sociale

La forza e la coesione di una comunità si vedono proprio nei momenti più difficili e la pandemia che stiamo affrontando ne è un esempio lampante. L’impatto sociale è stato, davvero, devastante e a pagarne lo scotto maggiori sono state le persone più bisognose e fragili.

Eppure la rete di solidarietà non si è fermata, anzi: operatori, volontari e tutti coloro che hanno a che fare con i più deboli, hanno cercato di fare del proprio meglio per far fronte alle difficoltà create dal Covid-19. Con inventiva, determinazione e buona volontà sono riusciti a continuare la propria opera, reinventandosi e adattandosi alla difficile situazione.

Tra questi, figurano anche le persone impegnate a portare avanti gli oltre 8.000 progetti all'anno istituiti dalla Chiesa Cattolica grazie ai fondi raccolti con l’8xmille. Sacerdoti, suore, operatori e volontari hanno infatti continuato a dedicarsi ad aiutare e supportare chi si trova in difficoltà, offrendo sollievo e speranza in futuro più luminoso, da costruire insieme.

Spesso, quando si parla di solidarietà, si è portati ad immaginare luoghi lontani e distanti quando, spesso, sono più vicini di quanto si possa pensare. In effetti, in tutta Italia sono presenti centri, organizzazioni, mense, empori solidali, iniziative cui si può offrire il proprio contributo e sostegno.

Potrebbe sembrare incredibile scoprire che, a due passi da casa, si trova una casa d’accoglienza, o una mensa della Caritas...per aiutare la comunità a rendersi conto di ciò, sul sito dell’8xmille alla Chiesa Cattolica è possibile consultare i progetti attivati grazie a tali fondi tramite la Mappa 8xmille: selezionando una provincia, infatti, si otterrà la panoramica dei progetti presenti.

Tali progetti hanno continuato ad essere attivi anche durante la pandemia, riuscendo ad affrontare l’emergenza: questo a testimoniare che “l’amore non si è fermato”, ma ha continuato a circolare, sempre più forte.

Ad esempio, a Rimini è presente un bel progetto dedicato agli anziani, il giro nonni. Nasce come consegna pasti caldi, dove 21 volontari si alternano per prendersi cura di 54 anziani soli, per 365 giorni l’anno; eppure è molto di più di questo.

L’incontro, infatti, è l’occasione per gli anziani di scambiare due parole con i ragazzi che li vanno a trovare, trovando un po’ di sollievo dalla solitudine: infatti, le persone che beneficiano di questo aiuto non dispongono di una rete di familiari vicini.

Ecco la vera forza del progetto, ovvero il rapporto che si crea tra anziano e volontario: il primo, che attende la visita come un nonno con il proprio nipote; il secondo, che ha piacere a chiedere un consiglio. Nasce, così, un sano affetto: spesso, infatti, accade che questi nipoti acquisiti vadano a far visita ai loro nuovi nonni anche al di fuori dell’orario di servizio.

Tutto questo porta ad un grande arricchimento sia per gli anziani, che ricevono sostegno e compagnia, sia per i volontari stessi, che hanno l’occasione di mettersi in discussione: a volte, basta davvero un piccolo gesto gratuito per dare serenità a chi ne ha bisogno.

Questa progetto è stato estremamente importante durante il periodo di pandemia, non solo per il supporto umano offerto, ma anche per l’attenzione nei confronti degli anziani, maggiormente esposti al contagio: limitare le loro uscite, infatti, è significato, anche, preservarne la salute.

Un altro progetto che, grazie ai fondi dell’8xmille ha potuto vedere la luce nel 2018, è la “casa delle donne” a Cerreto Sannita, in provincia di Benevento, dove le donne che si trovano in stato di bisogno trovano un rifugio e cercano di ricostruirsi un futuro, sia che si trovino da sole che con bambini al seguito.

Operatori, assistenti sociali, professionisti e volontari le aiutano a costruire percorsi di vita, impegnandosi per sostenerle, supportandole nel reinserimento sociale e lavorativo. Ad esempio, è stata istituita un piccola sartoria sociale, dove volontarie e appassionate di riciclo mettono a disposizione le proprie competenze.

Grazie all’aiuto di tutti, membri della comunità, operatori e volontari, queste donne possono avere la possibilità di avere un nuovo inizio, scevro dalla paura. La maggior parte delle ospiti, infatti, è vittima di violenza e, il più delle volte, sono accompagnate dai propri figli. Ecco perché l’obiettivo è quello di seguirle lungo un percorso che le aiuterà a ritrovare fiducia e autonomia.

Tale progetto è stato particolarmente importante nel periodo di lockdown, durante il quale le richieste di sostegno si sono moltiplicate. Queste donne si sono, infatti, trovate ad essere chiuse in casa, sole e senza quasi nessuna possibilità di chiedere aiuto.Ad oggi, sono state assistite 107 donne grazie al centro di ascolto, mentre 21 sono le ospiti con figli minorenni accolte presso la struttura. Un progetto fatto da donne per le donne, dove 48 tra operatrici e volontarie lavorano per offrire una prospettiva di vita migliore.

E ci sarebbe ancora molto da dire…ma lasciamo la parola a coloro che hanno continuato la propria opera nonostante l’emergenza sanitaria. Ecco altri video dedicati ad alcuni dei progetti sostenuti grazie all8xmille, testimoni del fatto che “l’amore non si è fermato”.

C’è una Paese che non ha lasciato soli i membri più deboli della propria comunità e che non si è fatto fermare dalla pandemia. Un Paese che ha continuato a sostenere chi ne aveva più bisogno, anche devolvendo il proprio 8xmille alla Chiesa Cattolica. Continuando a seguire valori di amore, conforto, speranza, accoglienza, la Chiesa ha infatti continuato la sua opera, non facendosi fermare dal Covid-19.

Ad oggi, per far fronte all’emergenza, la CEI ha stanziato 237,9 milioni di euro provenienti dai fondi dell’8xmille alla Chiesa cattolica avviando numerosi nuovi progetti a supporto delle fasce più deboli.

Per saperne di più in merito a progetti e iniziative o se si desidera consultare il rendiconto delle destinazioni dell'8xmille assegnate alla Chiesa cattolica, è possibile visitare il sito.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

  • Mascherina (di nuovo) obbligatoria all'aperto in Campania: l'ordinanza di De Luca

Torna su
Today è in caricamento