Martedì, 2 Marzo 2021

Nidi Gratis – Bonus 2020/2021: il contributo che sostiene le famiglie

E’ il nuovo contributo destinato alle famiglie per il pagamento della retta mensile di nidi e micronidi dei figli

Nel bilancio familiare di molte famiglie con figli, spesso si annovera la spesa da effettuare per mandare i propri bambini al nido. Questo non è soltanto dovuto alla necessità di rientrare al lavoro e, dunque, di poter affidare a persone competenti la propria prole.

Gli asili nido (e i micronido) costituiscono anche una risorsa fondamentale per lo sviluppo armonico del bambino. Fino al terzo anno di vita, ad esempio, il piccolo apprende attraverso lo sviluppo sensoriale, grazie a semplici giochi e attività. E non esiste luogo migliore del nido per vivere tale esperienza in totali sicurezza e libertà, dato che è stato pensato e studiato appositamente per quello scopo, nonché al supportare gli infanti nello sviluppo delle proprie competenze. Altro aspetto di grande valore è l’interazione sociale con altri coetanei, che aiuta il bambino a riconoscere sé stesso e ad imparare come rapportarsi in un contesto diverso da quello familiare.

In alcuni casi, però, i costi possono impattare in maniera gravosa sull’economia della famiglia, costringendo i membri a rinunciare a questa importante possibilità.

Per questo motivo, Regione Lombardia ha deciso, anche quest’anno, di sostenere le famiglie che si trovano in condizioni di difficoltà economica, facilitando l’accesso ai servizi per la prima infanzia.

Per ottenere l’azzeramento della retta mensile dovuta per la frequenza al nido e micronido del proprio figlio, la famiglia deve fare due domande: una all’Inps per ottenere il Bonus Asili Inps pari a € 272,72,e l’altra a Regione Lombardia per ottenere NidiGratis - Bonus 2020/2021, che copre la differenza tra il Bonus Asili Inps e il totale della retta dovuta.
Ovviamente, la famiglia può anche fare una sola delle due domande, ma in questo caso non avrà la gratuità della retta.

Per NidiGratis - Bonus 2020/2021 è possibile presentare la domanda esclusivamente in via telematica, accedendo al sistema informativo “Bandi Online” dalle ore 12.00 di lunedì 12 ottobre, fino alle ore 12.00 di venerdì 13 novembre (e, comunque, fino all’esaurimento dei fondi stanziati). Per effettuare l’accesso, è necessario autenticarsi con il PIN della Tessera Sanitaria/Carta Nazionale dei Servizi, oppure con lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

L’agevolazione è richiedibile per ognuno dei propri figli iscritti al nido, ma occorre presentare una domanda per ognuno di loro.

La compilazione, in questi casi, è agevolata, dato che il sistema informativo riconosce il codice fiscale del genitore che sta registrando la domanda, riempiendo in maniera automatica i campi comuni.

Per questo motivo, è preferibile che sia sempre lo stesso genitore registrato ad inoltrare le richieste.

testo-2
Per avere accesso al bonus, il nucleo familiare dovrà soddisfare i seguenti requisiti:

- figli di età compresa tra 0 – 3 anni iscritti a strutture nido e micro-nido pubbliche e/o private dei Comuni ammessi alla Misura Nidi Gratis – Bonus 2020/2021 (non si considerano iscritti i bambini in lista di attesa o in stato di pre-iscrizione o frequentanti le sezioni primavera)

- indicatore della situazione economica equivalente – ISEE ordinario/ISEE corrente/ISEE minorenni 2020 (nel caso in cui il Comune lo richieda per l’applicazione della retta) inferiore o uguale a € 20.000,00

- retta mensile a carico dei genitori di importo superiore a € 272,72

Per ottenere ulteriori chiarimenti in merito, è possibile scrivere una mail all’indirizzo nidigratisfamiglie2021@regione.lombardia.it oppure chiamare il numero dedicato 02.67.65.04.50.

Maggiori informazioni sono, inoltre, reperibili sul sito di Regione Lombardia; se si preferisce, si può anche contattare il Call Center della Regione al numero 800318318, digitando 1.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nidi Gratis – Bonus 2020/2021: il contributo che sostiene le famiglie

Today è in caricamento