Salsiccia passita: un testimonial unico per innovare in modo etico e sostenibile

Valorizzare il Made in Italy con una filiera integrata e certificata

Alzi la mano chi ha già sentito parlare della passita. Uhm...riproviamo: alzi la mano chi ha già assaggiato la passita. Ora già vi vedo più attenti, forse perché avete capito che si tratta di cibo.

Già, parliamo nientemeno che della Salsiccia Passita CLAI, vera e propria eccellenza della tradizione rurale e gastronomica romagnola. Prodotta fin dagli anni ’60 con le migliori carni magre di suini italiani, nati e allevati in Italia, e insaccata in budello naturale, la Passita è facilmente pelabile, tenera, dolce e si scioglie letteralmente in bocca. Pensate che, un tempo, era il primo salume, tra quelli dell’invitante riserva appesa in cucina, a venire consumato subito dopo le carni fresche. Sale e spezie la conservavano dall’ambiente umido della pianura emiliano-romagnola e ne accentuavano il sapore.

Oggi la Passita non è cambiata, e se da un lato rimane fedele alla tradizione e al suo gusto inconfondibile, dall’altro si è però messa al passo coi tempi, diventando addirittura testimonial del rebranding di un’intera cooperativa agricola romagnola, il Gruppo CLAI (Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi). Oggi la Passita è la dimostrazione di quanto un prodotto tradizionale e rappresentativo del territorio, possa contribuire a livello di innovazione per il futuro di un intero settore, quello agroalimentare italiano.

CLAI1_Immagine1-2

CLAI ha deciso di ripartire proprio da qui, dalla tradizione, dal Made in Italy, dalla terra e dalle persone che vi lavorano quotidianamente, per attivare un processo di aumento del valore della cooperativa in ottica di un miglior posizionamento sul mercato. Si è affidata all’Università di Milano-Bicocca per migliorare i processi interni di valore e a uno dei più significativi graphic designer al mondo, Rob Janoff, padre dell’iconica mela di Apple, per far emergere, nel nuovo logo, l’identità e i valori distintivi di una cooperativa fatta di persone, di una filiera 100% italiana e del giusto mix di tradizione e innovazione.

È proprio il nuovo logo, infatti, che collega storia e valori del passato e del presente, con il futuro e con ciò che CLAI sa far meglio: coltivare, allevare, produrre, vendere e distribuire nel mondo prodotti alimentari Made in Italy di eccellenza, attraverso la valorizzazione di una filiera integrata e certificata. Obiettivo finale: soddisfare le esigenze del consumatore moderno, sempre più attento alla provenienza e all’italianità delle materie prime, alla genuinità, alla sicurezza alimentare e agli effetti sulla salute a lungo termine, ma anche alla produzione sostenibile, al benessere animale e alla responsabilità sociale dell’impresa.

Per questo CLAI investe in sicurezza e innovazione di prodotto, così da garantire, in ogni momento e in ogni fase della filiera, precisi standard di qualità, benessere dei lavoratori e la soddisfazione delle esigenze del consumatore. Questo metodo di lavoro permette una forte connessione tra i produttori e il mercato, in termini di riconoscibilità, di qualità del brand e di specializzazione produttiva, oltre che un miglioramento costante del processo produttivo, basato su modalità etiche e sostenibili, che conducano all’innovazione continua del settore agroalimentare italiano.

Ma torniamo alla vera protagonista: la Passita. È un prodotto semplice, buono, adatto ad ogni occasione (antipasto, aperitivo, panino, picnic, nel classico tagliere italiano, nelle ricette gourmet…), per chi sta cercando un salame dal gusto e dall’aspetto unico. Un prodotto che si presta ad una usabilità originale e numerosi modi di consumo: dalle tradizionali fette a rondelle o oblique, a cubetti, a tranci, in pezzi che si pelano come una banana e si mangiano a morsi… E contribuisce a sostenere i tuoi momenti felici, perché è dolce e appagante: è una gioia “consumarla”, perché rappresenta una parte della tua affettività per il cibo e per la vita.

CLAI1_Immagine2-2

Ora non vi rimane che assaggiarla e lasciare che la scioglievolezza al palato faccia il resto. E allora ve lo richiedo: alzi la mano chi ha già assaggiato la Passita CLAI. Nessuno? Capisco, siete troppo impegnati a mangiarla per alzare la mano.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

  • Il cittadino insospettabile che masturbava ragazzini in cambio di scarpe e spinelli

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

Torna su
Today è in caricamento