Domenica, 28 Febbraio 2021

Spesa online e consegna a domicilio mai così in crescita come in questo periodo

Se il lockdown ci ha insegnato qualcosa è proprio questo: a casa nostra c’è tutto quello di cui abbiamo bisogno per sopravvivere

Tranquilli, il peggio è passato. I mesi più difficili ce li siamo lasciati alle spalle. Ora inizia la ripresa!

Ma tutte quelle routine che ci hanno accompagnato durante il lockdown, che fine faranno? Continueremo a panificare come se non ci fosse un domani? Dubito. E l’imperdibile aperitivo del mercoledì in videochat? È già storia passata! La scuola riapre e addio anche alle lezioni a distanza. Giusto lo smartworking resiste, ma non per tutti. Insomma, ci sono abitudini, soluzioni e formule, tornate utili durante la quarantena, che finiranno inesorabilmente nel dimenticatoio e altre che, invece, ci hanno convinto perché si sono rivelate non solo utili, ma comode ed efficaci. Per questo, continueremo a portarle con noi anche in futuro.

Prendiamo il fare la spesa: il lockdown ha dato una grossa spinta alla spesa online e al delivery. Poter ordinare la spesa in modo sicuro da casa e vedersela consegnare direttamente sull’uscio in modo rapido ed efficiente, non è stata cosa da poco in un momento così delicato. E infatti in pochissimo tempo gli ordini sono schizzati alle stelle, tanto che i supermercati stessi si sono trovati presto in difficoltà a star dietro alla forte richiesta di delivery.

Ma, nel frattempo, noi consumatori ci siamo resi conto di una cosa importante, e cioè che a casa nostra c’è tutto ciò che serve per poter sopravvivere anche alla peggiore e più imprevedibile delle pandemie: in fondo, basta una connessione a internet e uno smartphone... ed eccola lì, la vasta scelta di prodotti alimentari tra cui scegliere. Proprio come fossimo al supermercato, ma senza la coda fuori dall’ingresso, senza l’addetto che ti misura la febbre, senza il fastidio di guanti, amuchine e mascherine varie, senza timori e seccature di sorta, insomma.

E se prima del lockdown c’era Supermercato24 a fornire questo servizio, oggi c’è Everli, che ne eredita la formula, pur rinnovandosi completamente nel logo e nella semplicità di utilizzo della piattaforma online. Il servizio, infatti, è ancora più efficiente e rapido: bastano pochi click per registrarsi sul sito web, indicare l’indirizzo e l’orario di consegna preferito e iniziare subito a riempire il carrello virtuale.

Gli addetti del supermercato prescelto provvedono alla scelta materiale dei prodotti migliori o più freschi, del loro insacchettamento e della consegna. Pagare, d’altronde, è altrettanto semplice: online, con carta di credito, ApplePay o GooglePay.

Un’abitudine, quella della spesa online, che in realtà già esisteva, ma che il lockdown ci ha fatto riscoprire in tutta la sua semplicità, comodità e rapidità. Un’abitudine, quella di servirsi con Everli, che difficilmente vorremmo abbandonare e che ci accompagnerà ancora a lungo per farci trovare la nostra spesa sempre pronta, lì sull’uscio di casa. Perché, se durante il lockdown il servizio di Everli è stato fondamentale e necessario, ora che il peggio è passato, diventa utile, comodo, rapido, efficiente e in grado di alleggerirci la giornata da un’incombenza, quella di fare la spesa, spesso noiosa e seccante. Basti pensare solo alla fatica di dover trasportare le odiate casse d’acqua o quei sacchetti che segano le dita da quanto sono carichi, o al dover perdere tempo alla cassa, non solo a far la fila, ma anche a insacchettare tutta la merce in stile tetris.

In fondo è solo questo che fa Everli: ci allevia la fatica, ci semplifica la gestione della giornata, ci restituisce i nostri weekend, finalmente liberi di essere vissuti appieno e ci rende indietro il giusto riposo settimanale.

Insomma, insieme alla spesa, Everli ci consegna tutto ciò che serve per vivere sereni: del tempo per noi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa online e consegna a domicilio mai così in crescita come in questo periodo

Today è in caricamento