Venerdì, 18 Giugno 2021
Partner

Ecco perché Black Friday e tv satellitare sono un abbinamento vincente

Il Black Friday può essere l’occasione di adeguarsi tecnologicamente, in vista dello switch-off della tv

Si avvicina, sempre più, il tanto atteso Black Friday, la data preferita dagli amanti dello shopping.

Il Black Friday è una ricorrenza ereditata dagli Stati Uniti ed è un’abitudine nata negli anni ‘60 del secolo scorso.
Durante quest’occasione, i commercianti offrivano ai clienti eccezionali sconti e offerte, dando, ufficialmente, il via alle spese natalizie.
Oggi, non si tratta più di un solo giorno, ma di un periodo dedicato a offerte e promozioni.

In effetti, i consumatori più lungimiranti attendono questa data per iniziare ad acquistare i regali di Natale, mentre gli altri colgono l’occasione per comprarsi quei prodotti che desiderano da molto (o di cui hanno bisogno), risparmiando, nel contempo, qualcosa.

Il DVB-S2, un nuovo standard tecnologico per la tv satellitare

Quest’anno, può rivelarsi una buona idea rivolgere la propria attenzione all’aggiornamento del proprio televisore.
Infatti, già dal 1 gennaio 2020 è iniziata una nuova rivoluzione nel mondo della tv: il passaggio al Digital Video Broadcasting 2.0 DVB T2, tanto importante quanto è stato il passaggio dalla televisione analogica a quella digitale avvenuto nel 2012.

Si tratterà di un cambiamento che andrà ad interessare anche la trasmissione televisiva satellitare, che dovrà adeguarsi allo standard DVB-S2 (Digital Video Broadcasting – Satellite second generation), molto più efficiente e performante rispetto al precedente. Molti editori presenti su tivùsat hanno scelto di adeguarsi a questa nuova tecnologia, molti canali satellitari passeranno alla modalità trasmissiva detta “DVB-S2” oppure manterranno solo la loro versione in HD.

La migrazione dei canali di tivùsat verso la seconda generazione della tecnologia, sarà graduale e vedrà i primi passaggi già ad inizio dicembre, con i canali Nove, DMAX, Real Time, Cielo e Tv8 che cominceranno a trasmettere solo in HD. Dal 18 dicembre Rai ha annunciato che i 23 canali del TG Regionale Rai e tutti i canali Radio saranno tutti visibili su tivùsat ma solo con un decoder  (o CAM) HD o 4K; lo stesso accadrà per tutti i canali digitali di Mediaset che spengono entro il 31 dicembre 2020, tranne Rete4, Canale5 e Italia1 che spegneranno nel 2021.
Nel corso del 2021 poi, quasi tutti i canali su tivùsat saranno visibili solo ad un dispositivo HD e 4K, 
perciò conviene cambiare adesso il tuo vecchio decoder SD e non ti perderai nulla.

Tivùsat, negli anni, ha guadagnato la fiducia dei suoi clienti, offrendo un servizio gratuito e qualitativamente elevato e continuerà a farlo anche dopo questa “rivoluzione”.
Se, magari, inizialmente veniva scelta per risolvere i problemi di ricezione del digitale terrestre, poi veniva preferita per i numerosi canali disponibili sulla piattaforma stessa, che riguardano i più disparati argomenti.
Infatti, i canali visibili su tivùsat sono tanti: si può scegliere tra pi 54 canali trasmessi in HD, tra i quali sono compresi tutti i canali Rai, i principali canali Mediaset, DMax, Real Time, Nove, senza contare i canali radio.
Inoltre, sono disponibili canali tematici e diversi canali internazionali.
In più, si ha accesso anche a 7 canali trasmessi in 4K Ultra HD (Rai 4k è tra questi).

divano_mamma-2

Il passaggio al Digital Broadcasting 2.0 DVB T2

Il passaggio ad un  nuovo standard, naturalmente, riguarderà anche il digitale terrestre; in questo caso, si parla di DVB-T2 (Digital Video Broadcasting - Second Generation Terrestrial).
In questo modo, le emittenti saranno in grado di trasmettere gli stessi canali su una minore quantità di frequenze e di banda.
Il numero di canali disponibili non cambierà, ma si guadagnerà in fatto di qualità audio e video.

I tempi dello Switch-Off saranno dilazionati nel tempo, fino ad arrivare al 1 Luglio 2022, data in cui tale passaggio sarà completo e definitivo. Gli utenti, quindi, sia che si servano di DTT o di tv satellitare, non verranno sorpresi dal totale oscuramento dei canali, ma avranno tutto il tempo di adeguarsi alle nuove tecnologie, potendo continuare a godersi i programmi preferiti.

Come assicurarsi di essere abilitati alla ricezione

Tivùsat è preparata ad affrontare questo cambiamento.
Da tempo, infatti, ha attivato una campagna informativa per aiutare i propri clienti a capire se sono già in possesso di un decoder che supporta i nuovi standard, oppure se devono adeguarsi tecnologicamente.
In sostanza, il problema si pone se il proprio decoder è SD: infatti, solo i decoder HD e 4k sono abilitati a ricevere il nuovo modo di trasmissione.
La buona notizia è che la maggior parte degli utenti è già in possesso di decoder HD, dunque non incorrerà in alcun disagio.

In merito a questo, tivùsat propone di effettuare una rapida verifica, per essere certi di essere preparati allo Switch-Off .
È sufficiente testare se si ricevono correttamente Rai Uno HD o Cine34 tramite il satellite tivùsat, nel qual caso non è necessaria nessuna azione.
In caso contrario, il decoder attuale è da sostituire con uno tecnologicamente più avanzato, ovvero HD o 4K.
Si può optare anche per la CAM, da inserire in un televisore HD, o Ultra HD 4K, certificato “lativù” o “lativù4k”.

Con la tecnologia aggiornata, dunque, sarà possibile continuare ad usufruire del servizio di tivùsat senza problemi.

Per accedervi, sono sufficienti un dispositivo certificato tivùsat, una parabola satellitare orientata su Eutelsat 13° Est e la smartcard inclusa in qualsiasi confezione del decoder o della CAM.

Se ci si è accorti di non essere in possesso della tecnologia necessaria per adeguarsi al nuovo standard, proprio il Black Friday può rivelarsi un’ottima occasione per risolvere i propri problemi.
Infatti, ci si può di regalare un dispositivo certificato tivùsat (decoder o televisore con CAM) approfittando delle promozioni in corso. Inoltre tutti i decoder HD o 4K certificati tivùsat accedono al bonus governativo di 50 euro. Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito del Ministero dello Sviluppo Economico.
Per avere tutte le informazioni in merito, è possibile visitare il sito di Tivùsat.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco perché Black Friday e tv satellitare sono un abbinamento vincente

Today è in caricamento