rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

25 aprile, anniversario della Liberazione fra polemiche e cortei divisi

Si celebra tra le polemiche il 72esimo anniversario della Liberazione: a Roma due distinti cortei, uno dell'Anpi e l'altro della Brigata ebraica contraria alla presenza delle organizzazioni palestinesi. Laura Boldrini chiede al fondatore di Facebook Mark Zuckerberg di cancellare le pagine che inneggiano al fascismo

Polemiche e cortei divisi per il 72esimo anniversario della Liberazione: a Roma due distinti cortei, uno dell'Anpi e l'altro della Brigata ebraica contraria alla presenza delle organizzazioni palestinesi. Il presidente Mattarella a Roma all'Altare della patria, poi sarà a Carpi. Grasso presente a Milano, la Boldrini a Bologna. La Comunità ebraica ha puntato il dito sulla presenza dei movimenti pro Palestina al corteo Anpi, mentre l'associazione partigiani sottolinea di "avere fatto di tutto per includere e ricucire il fronte antifascista".

Come di consueto, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha reso omaggio al Monumento del Milite Ignoto all'Altare della Patria. Il capo dello Stato, accompagnato dal ministro della Difesa Roberta Pinotti, dal capo di Stato Maggiore della Difesa Claudio Graziano, ha passato in rassegna il reparto d'onore schierato con bandiera e banda. Ha quindi deposto una corona d'alloro sulla Tomba del Milite Ignoto. Presenti il presidente del Senato, Pietro Grasso, il vice presidente della Camera Roberto Giachetti, il presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, il presidente della Corte Costituzionale Paolo Grossi.

Oltre alla manifestazione principale, alle 14 in corso Venezia, Milano vede numerosi altri appuntamenti in tutti i quartieri cittadini per celebrare la fine della lotta con cui i partigiani italiani e gli Alleati sconfissero il fascismo e il nazismo. Come ogni anno, l'appuntamento principale è alle 14 in corso Venezia (angolo via Palestro) per il corteo che percorrerà le vie del centro (piazza San Babila, corso Matteotti, piazza Meda, via San Paolo, piazza Liberty, corso Vittorio Emanuele II) per arrivare in piazza del Duomo, dove si terranno gli interventi istituzionali dal palco allestito accanto al monumento equestre.

CENTRI SOCIALI ATTACCANO MILITANTI PD: IL VIDEO

TENSIONE A MILANO - Momenti di tensione, martedì 25 aprile, in zona Stadera a Milano tra Anpi e Forza Nuova. Secondo quanto riportato da diverse testimonianze, il partito di estrema destra avrebbe esposto, dalla sede di via Palmieri, uno striscione con scritto "Partigiani assassini e stupratori". La cosa è stata vista da una decina di militanti di sinistra, che ha cercato di togliere lo striscione. Ne è nata una breve colluttazione, sedata in pochi minuti dalla polizia.

BOLDRINI: "FACEBOOK CANCELLI LE PAGINE CHE INNEGGIANO AL FASCISMO"

E proprio nel giorno dedicato al ricordo della Liberazione dell'Italia dal nazifascismo, la presidente della Camera Laura Boldrini si schiera contro l'apologia che dilaga sui social, in particolare su Facebook. In un post sulla sua pagina annuncia di aver scritto una lettera al fondatore Mark Zuckerberg per denunciare che sul social network esistono circa 2700 pagine legate all'estremismo di destra, trecento delle quali apertamente apologetiche. "In Italia - scrive Boldrini - non sono consentite manifestazioni fasciste né atti di apologia nei confronti del fascismo. Lo voglio ricordare oggi, anche perché l'Anpi ha prodotto una ricerca, in continuo aggiornamento, secondo la quale questo tipo di pagine Facebook sono in aumento. Questo rappresenta un pericolo reale perché, come sappiamo, Facebook è uno strumento molto frequentato dai giovani".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 aprile, anniversario della Liberazione fra polemiche e cortei divisi

Today è in caricamento