Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sondaggi

I 5 Stelle di nuovo giù nei sondaggi (e forse c'è un motivo)

Il M5s stimato tra il 25,9 e il 27,4% dei consensi, perde qualcosa anche la Lega. Gli italiani non credono al taglio delle tasse e temono il reddito di cittadinanza

Luigi Di Maio

Come abbiamo scritto più volte, stando ai sondaggi dalla data delle elezioni ad oggi il consenso dei 5 Stelle si è ridotto in maniera abbastanza sensibile. Le ultime rilevazioni non fanno che confermare questo trend: non si tratta - beninteso - di un crollo verticale, ma di un erosione lenta del consenso che però il M5s non riesce ad arrestare. L’ultimo sondaggio realizzato da tecnè per Rete 4 (vedi tabelle in fondo all'articolo) accredita infatti i 5 Stelle del 26,6% dei voti, contro il 29,2% del 23 settembre scorso. Certo, anche la Lega perde qualcosa (30,4 %, in calo dell’1,8) ma è pur vero che il Carroccio dal 4 marzo ad oggi ha fatto un balzo in avanti di quasi 15 punti.

Secondo una rilevazione di Ixè per Huffington Post, il M5s si attesta addirittura al 25,9%, in calo dell’1,6% rispetto a due settimane fa.

L’istituto Swg (committente La7), stima invece per i 5 Stelle un consenso attorno al 27,4% (-0,8 in una settimana).

swg-3

Reddito di cittadinanza e tasse, la manovra non convince

E' certamente vero che anche Pd e Lega perdono qualcosa, ma il calo del M5s è senza dubbio più importante, e soprattutto va avanti ormai da molte settimane. Che cosa sta succedendo allora? Una possibile spiegazione ce la offre un altro sondaggio - realizzato da Ipsos per Di Martedì (La7) - secondo cui il reddito di cittadinanza è una misura sempre più impopolare.

Per il 52% degli intervistati, è infatti un male che a beneficiare del reddito di cittadinanza saranno soprattutto i residenti del Sud. Solo il 34% degli italiani pensa invece che il sussidio da 780 euro possa rilanciare l’economia del meridione. Inoltre, il 46% degli intervistati si dice convinto che l’anno prossimo le tasse aumenteranno, contro un 44% che pensa il contrario. 

Sondaggio Index per Piazza Pulita: il 57% degli italiani bocciano il reddito di cittadinanza

Un dato che forse spiega anche il calo della Lega nelle ultime due settimane. I toni da osteria usati da parte del M5s nei confronti della stampa non sembrano invece pesare dal punto di vista del consenso: solo il 24% degli intervistati pensa che gli insulti ai giornalisti siano un pericolo della democrazia.

Sondaggi Ipsos (1)-2

Sondaggi Ipsos (3)-2Sondaggi Ipsos (2)-2

Le grandi opere

Un altro tema che potrebbe esser costato qualche punto ai 5 Stelle sono le grandi opere. Secondo tecnè il 58% degli intervistati si dice favorevole alla loro realizzazione e il 60% vorrebbe che fossero completate quelle già iniziate. Solo un italiano su tre mostra dei dubbi a proposito.

Le grandi opere: favorevoli e contrari

Testo Risposta

*sono indispensabili per rendere il Paese più moderno e competitivo

**sono uno spreco di soldi, le proprietà sono altre

Area Allegato

favorevoli*58%
contrari**33%
senza opinione9%

Le opere infrastrutturali in fase di realizzazione

Andare avanti* 60%
fermarsi ** 31%
senza opinione 9%

Il consenso dei principali partiti

Sondaggio Tecnè per Rete4 (13 novembre)

Percentuale tra chi dichiara il voto oggi picco del consenso m5s+lega (23/9/18)
lega 30,4% 32,2%
m5s 26,6% 29,2%
pd 17,8% 16,9%
fi 11,2% 10,9%
fdi 4,2% 3,3%
leu 2,4% 2,1%
altri 7,4% 5,4%

Sondaggio Tecnè 6 novembre 2018

percentuale tra chi dichiara il voto 6 novembre
lega 30,2%
m5s 27,1%
pd 17,6%
fi 11%
fdi 4,1%
leu 2,5%
altri 7,5%

Sondaggio Tecnè 22 ottobre

percentuale tra chi dichiara il voto 22 ottobre
Lega 30,6%
M5s 27,4%
Pd 17,3%
FI 11%
FDI 3,9%
LEU 2,6%
altri 7,2%
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 5 Stelle di nuovo giù nei sondaggi (e forse c'è un motivo)

Today è in caricamento