rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Ennesima protesta / Roma

Blitz degli anarchici all'Altare della Patria: "L'Italia tortura, con Alfredo no al 41 bis"

L'iniziativa a poche ore dall'udienza in Cassazione, chiamata a decidere sul ricorso presentato dalla difesa di Cospito contro il carcere duro

Blitz degli attivisti in sostegno di Alfredo Cospito, l'anarchico a 41 bis, all'Altare della Patria di Roma. Oggi. giovedì 23 febbraio, è stato appeso uno striscione con la scritta "L'Italia tortura, con Alfredo no al 41bis". Sono anche stati accesi dei fumogeni. Sul posto polizia, carabinieri e polizia locale. Quattro persone sono state identificate.

Proprio domani è prevista la camera di consiglio in Cassazione sul caso Cospito. La Suprema Corte deve decidere sul ricorso presentato dalla difesa dell'anarchico dopo il "no" del tribunale di Sorveglianza di Roma alla richiesta di annullamento del 41 bis.

Cospito è in sciopero della fame da mesi, è stato trasferito prima dal carcere di Sassari a quello di Opera, dotato di un padiglione Sai (servizio di assistenza sanitaria intensiva), e poi all'ospedale San Paolo, che ha un reparto per i detenuti in carcere. Proprio in vista della decisione della Suprema Corte, Cospito ha ripreso da alcuni giorni ad assumere integratori.

Gli "ermellini", proprio per le condizioni di salute del detenuto, hanno anticipato per due volte la data dell'udienza.  "La dilatazione dei tempi della decisione renderebbe incompatibile la stessa con le condizioni di salute del detenuto. Conseguentemente si auspica un annullamento senza rinvio dell'ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Roma", scrive in un comunicato l'avvocato Flavio Rossi Albertini.

Temendo altre azioni degli anarchici in concomitanza con l'udienza, sono stati disposti servizi di ordine pubblico per domani nella zona della Cassazione. Previsto un potenziamento dei controlli anche intorno agli obiettivi ritenuti sensibili.

Il caso Cospito in Cassazione: le tre strade possibili

I giudici hanno tre strade percorribili: 

  • possono accogliere il ricorso, quindi a Cospito verrebbe tolto il regime 'speciale'; 
  • possono annullare con rinvio, cioè rimandare gli atti alla Sorveglianza per una nuova valutazione (ipotesi più probabile anche perché a chiederla è stato il procuratore generale); 
  • possono respingere la richiesta. 

La decisione potrebbe arrivare già nella serata di domani.

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz degli anarchici all'Altare della Patria: "L'Italia tortura, con Alfredo no al 41 bis"

Today è in caricamento