rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Il Consiglio dei ministri

Alluvione in Emilia, in arrivo i primi 100 milioni per la "fase uno". Nuove risorse da lotterie e auto all'asta

Il Governo vara il primo pacchetto di interventi per famiglie e imprese: dallo stop alle tasse, al rinvio dei processi. Resta il nodo delle coperture: si guarda a fondi Ue ma non solo

Cento milioni di euro per i primi interventi a favore dei territori devastati dall'alluvione in Emilia Romagna. Il Governo appronta il primo pacchetto di misure per quella che può essere definita la "fase uno" post emergenza con le azioni "immediate", mettendo già in conto la necessità di dovere intervenire nuovamente una volta che il bilancio dei danni sarà più chiaro. Finora infatti quantificare la portata di quanto accaduto non è possibile: ci sono ancora realtà isolate e non si ha un censimento effettivo dei settori e delle aziende più colpite.

Gli interventi della "fase uno" sono contenuti del decreto legge varato oggi 23 maggio dal Consiglio dei ministri: c'è la sospensione dei pagamenti fiscali, il rinvio delle rate dei mutui, il rinvio delle udienze. Nel decreto di oggi 23 maggio non c'è la nomina di un commissario. 

Inizialmente si era parlato di interventi per venti milioni - cifra ipotizzata dal ministro della Protezione civile Nello Musumeci - ora la somma è salita. Resta ovviamente il nodo delle coperture: da dove prendere i soldi necessari? Il vice ministro dell'Economia Maurizio Leo ha anticipato che il governo sta pensando a lotterie aggiuntive e alla vendita all'asta delle auto sequestrate alla criminalità organizzata.

Caro spesa "causa alluvione": quali prodotti aumenteranno di prezzo

Bonaccini: "Subito un commissario per la ricostruzione"

Dopo il Consiglio dei ministri la premier e alcuni ministri hanno incontrato il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini, accompagnato dai sindacati e dal mondo produttivo locale. Bonaccini ha presentato al Governo un documento con quelli che sono ritenuti punti cardine per il post emergenza. Tra questi la richiesta di un commissario alla ricostruzione e il "Patto per il Lavoro e per il clima". 

alluvione ravenna screen da video vigili del fuoco

Cosa c'è nel decreto di oggi 23 maggio per l'alluvione in Emilia

Questo il contenuto del decreto varato nel corso del Consiglio dei ministri di oggi 23 maggio secondo quanto filtrato finora.

  • Estensione dello stato di emergenza già previsto il 4 maggio. Il numero dei comuni coinvolti ora dovrebbe superare i cento. 
  • Sospensione dei versamenti tributari e contributivi, fino a ottobre o novembre. "Tutto ciò che riguarda i versamenti e gli adempimenti che dovevano essere effettuati dal 1° maggio verranno sospesi e rinviati - ha spiegato Leo -. Lo stesso si farà per le ritenute alla fonte; un problema molto delicato riguarda i sostituti di imposta che devono effettuare la ritenuta alla fonte per poi versare. Anche qui stiamo individuando le soluzioni più vantaggiose non solo per i datori lavoro ma anche per i lavoratori.
  • Sospensione dei processi.
  • Cassa integrazione per le aziende la cui attività è bloccata.
  • Possibilità di recuperare le prove dei concorsi pubblici per i candidati che vivono nei Comuni alluvionati.
  • La sospensione dei mutui dei privati non dovrebbe entrare nel decreto, ma in un accordo con l'Abi.

alluvione emilia romagna foto Regione Emilia

La "fase 2" del post alluvione in Emilia Romagna

Per la "fase 2" invece serviranno molte più risorse e si pensa di accedere al Fondo di solidarietà europea, come avvenuto anche per il terremoto che colpì le stesse terre undici anni fa: 670 milioni in quel caso, a fronte di danni per 12 miliardi. 

"I primi provvedimenti sono per l'emergenza, per esentare aziende e cittadini dal pagamento delle imposte, per fermare tutti gli adempimenti che le persone e le imprese non possono portare avanti", ha detto la premier Giorgia Meloni nelle scorse ore. "Dopo - ha aggiunto - bisognerà lavorare sugli indennizzi e sulla ricostruzione, ma questo richiede una stima dei danni completa. Va fatto anche un lavoro sulla semplificazione delle procedure, e questa forse è una delle cose più' strategiche ora".

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione in Emilia, in arrivo i primi 100 milioni per la "fase uno". Nuove risorse da lotterie e auto all'asta

Today è in caricamento