rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Movimento 5 Stelle

Movimento 5 Stelle, attacco informatico: annullate elezioni del Presidente della Repubblica

Quirinarie annullate per "gravi violazioni" tramite un attacco informatico. A renderlo noto il responsabile comunicazione dei grillini al Senato Claudio Messora: si rivota oggi

Quirinarie da rifare. Il voto on line per la scelta del candidato al Colle del Movimento 5 Stelle si ripete oggi, dalle 11 fino a stasera. A renderlo noto è Claudio Messora, responsabile comunicazione del gruppo 5 Stelle al Senato.

L'avviso è arrivato via twitter: "ATTENZIONE: Tra pochissimo su beppe_grillo si ripetono quirinarie. Ieri gravi violazioni certificate da DNV. Innalzati livelli di sicurezza".

IL COMUNICATO STAMPA. "Dnv Business Assurance - si legge nella nota sul sito di Grillo - è stata incaricata dalla Casaleggio Associati srl di svolgere, in qualità di Ente Terzo, attività di verifica della procedura di votazione per la scelta del candidato del Movimento 5 stelle alla presidenza della Repubblica, definita dalla Casaleggio Associati srl. Le attività di verifica, tuttora in corso, si svolgono in accordo ad un piano di controlli basati su standard esistenti, migliori pratiche e requisiti specifici della procedura oggetto di verifica".

"A seguito di uno dei controlli pianificati, relativo all'integrità del sistema - prosegue la nota - è stata rilevata un'anomalia, i cui effetti sono stati verbalizzati. L'anomalia ha compromesso in modo significativo la corrispondenza tra i voti registrati e l'espressione di voto del votante. Trattandosi di un controllo periodico non è stato possibile determinare con certezza il momento iniziale della compromissione. E' stata predisposta una registrazione degli eventi, della cronologia e degli effetti prodotti dall'alterazione, tale registrazione è stata trasmessa ai referenti della Casaleggio Associati srl".

MESSORA. "La democrazia digitale non ha fallito". Così Claudio Messora, responsabile comunicazione del Movimento 5 Stelle al Senato, a SkyTg24. Nessun fallimento, "anzi - ha osservato Messora - Quanto accaduto stamattina con l'annullamento delle Quirinarie e l'indizione di una nuova giornata di votazioni è un fatto positivo. Ogni sistema di votazione non è perfetto: ci sono falle anche nel sistema reale, schede bianche, nulle, meccanismi di compravendita del voto. Così anche i processi di democrazia digitale non sono perfetti, il mondo va nella direzione della digitalizzazione ma i processi vanno raffinati".

Tuttavia, ha proseguito il blogger, "è un segnale positivo quello che è successo oggi perché è stata verificata un'anomalia che impediva di poter essere sicuri che la rappresentazione si traducesse in risultati concreti ed è stato possibile essere certi di questa anomalia, di verificarla, grazie al processo messo in piedi. E' stato posto un rimedio, si è corsi ai ripari. La ripetizione della votazione fa parte del processo messo in piedi: peggio sarebbe stato se si fossero manomessi i voti e nessuno se ne fosse accorto. Allora lì sarebbe stato il fallimento del sistema della democrazia digitale".

Quanto ai commenti ironici arrivati dal Web sull'annullamento delle Quirinarie, Messora ha affermato: "Non c'è neanche da commentare queste simpatiche battutine dietrologiche. C'è un ente di certificazione che è uno dei più accreditato a livello mondiale. Se ha accettato vuol dire che ha verificato che i sistemi in campo erano adeguati altrimenti non ci avrebbe messo la faccia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento 5 Stelle, attacco informatico: annullate elezioni del Presidente della Repubblica

Today è in caricamento