Sabato, 31 Luglio 2021
Politica Roma

Antonio Razzi dichiara guerra ai topi di Roma: "Libererò 500mila gatti asiatici"

Il senatore di Forza Italia (e candidato sindaco di Roma) dice di aver già preso contatti per far arrivare i "killer"

Il senatore Antonio Razzi

Gatti contro topi o, se preferite, Razzi contro ratti. Per risolvere un problema che nelle ultime settimane sta tenendo banco nella capitale, il senatore Antonio Razzi - candidato sindaco - ha avuto un'idea un po' sopra le righe, com'è nel suo stile: "Uno dei punti principali del mio programma da sindaco di Roma è liberare la città dai ratti che ormai l'hanno praticamente invasa. Si ma come? Liberando 500mila gatti asiatici per le strade della città".

Quello dei topi è certamente un problema sentito. Anche il commissario Tronca la scorsa settimana ha approvato un'ordinanza che prevede di punire con multe salate i commercianti che lasciano i rifiuti per strada.

Razzi ha parlato di una vera e propria invasione: "Non c'è più tempo, più giorni passano e più aumentano i topi che ormai hanno praticamente usurpato la città eterna. E allora ecco la mia ricetta per risolvere questo annoso problema che assilla ormai da tempo i romani: ho già preso contatti per far arrivare a Roma qualcosa come 500mila gatti asiatici che saranno poi dislocati nei punti nevralgici della città per una sorta di mega derattizzazione all'insegna della migliore salvaguardia dell’ambiente".

Chi si prenderà cura di questi animali? Razzi ha già la risposta: "Le gattare che per questo riceveranno anche un contributo".

La notizia su RomaToday
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antonio Razzi dichiara guerra ai topi di Roma: "Libererò 500mila gatti asiatici"

Today è in caricamento