rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Politica

Da Saviano a Servillo, ecco l'appello a Renzi: "Basta F35"

Molte le personalità dello spettacolo e della cultura schierate contro il programma «Join Straight Fighter», che prevede l’acquisto dei cacciabombardieri da parte del governo

ROMA - Si allarga il fronte degli "anti-F35" e stavolta a dire 'no' al programma di acquisto dei caccia da parte del governo italiano sono molte personalità della cultura e dello spettacolo. Da Roberto Saviano agli attori Toni Servillo e Ascanio Celestini, passando per Alex Zanotelli e Mario Martone, tutti chiedono a Matteo Renzi di fermare il programma «Join Straight Fighter».

Decine di personalità hanno firmato un documento per chiedere la cancellazione definitiva di questo programma. «Nei prossimi giorni la Camera dei deputati tornerà a discutere, con possibilità di decidere, sulla questione dei caccia F35. Con questo appello intendiamo sostenere tutte le iniziative parlamentari finalizzate a bloccare tale scelta sbagliata». Le motivazioni dell'appello sono chiare: «Spendere 14 miliardi di euro per produrre e comprare (e oltre 50 miliardi per l’intera vita del programma) un aereo con funzioni d’attacco e capace di trasportare ordigni nucleari mentre non si trovano risorse per il lavoro, la scuola, la salute è una scelta incomprensibile che il Governo italiano deve rivedere».

«Per questo chiediamo ai Deputati - continuano i firmatari dell'appello - di sostenere tutte le mozioni parlamentari rivolte a fermare il programma degli F35 e tutte le iniziative della società civile, delle campagne e del movimento per la Pace che chiedono la riduzione delle spese militari a favore del lavoro, dei giovani, del welfare e delle misure contro la crisi economica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Saviano a Servillo, ecco l'appello a Renzi: "Basta F35"

Today è in caricamento