Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Lodi

Lodi, arrestato il sindaco Pd Simone Uggetti per turbativa d'asta: "Pc formattato per nascondere le prove"

Il primo cittadino è stato arrestato dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Lodi. Subito dopo l'ordinanza di custodia cautelare è stato sospeso dalla carica

(foto Facebook)

LODI - Nuova tegola per il Partito democratico. Il sindaco di Lodi Simone Uggetti è stato arrestato stamattina dal Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza per turbativa d'asta. Con lui in manette anche l'avvocato Cristiano Marini.

LE ACCUSE - E' accusato di aver favorito un consorzio per la gestione delle piscine comunali scoperte in via di aggiudicazione alla società "Sporting Lodi". Per gli stessi fatti è stato arrestato anche un avvocato della città lombarda. Gli investigatori sono stati in Comune, a Palazzo Broletto, per l'acquisizione di documenti. 

ARRESTATO E SOSPESO - Subito dopo l'ordinanza di custodia cautelare, Uggetti - che è succeduto all'attuale portavoce e vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini nella carica di primo cittadino - è stato sospeso dalla carica. "Le funzioni di rappresentanza e di coordinamento dell'amministrazione - si sottolinea in una nota ufficiale del Comune - vengono pertanto assunte dal vice sindaco Simonetta Pozzoli". Uggetti è stato assessore all'Ambiente e Mobilità durante i due mandati di Guerini sindaco, dal 2005 al 2012.

"INQUINAVA LE PROVE" - Il sindaco di Lodi Simone Uggetti e l'avvocato Cristiano Marini sono finiti in carcere "soprattutto per l'alto rischio di inquinamento probatorio". È per questo che il gip di Lodi ha disposto la custodia cautelare in carcere per il fedelissimo del vicesegretario Pd, Lorenzo Guerini, e per il consigliere della società Sporting Lodi. Secondo l'accusa, i due avrebbero truccato la gara d'appalto per la gestione di due piscine comunali scoperta della cittadina per favorire la stessa società Sporting Lodi.

FORMATTATO IL PC - Sono stati arrestati non solo per il pericolo di reiterazione del reato ma soprattutto perché, come spiega la Gdf, avrebbero "tentato, in alcuni casi anche con successo, di occultare prove indispensabili per la ricostruzione dei fatti". Un tentativo di inquinamento delle prove che si sarebbe concretizzato attraverso la "formattazione effettuata sul computer e su altri supporti informatici a loro in uso".

IL PATTO TRA IL SINDACO E L'AVVOCATO - In particolare, stando a quanto ha riferito la Guardia di finanza di Lodi in conferenza stampa, il sindaco Simone Uggetti e l'avvocato Cristiano Marini sono accusati di aver pilotato la gara relativa all'affidamento in concessione del servizio di gestione delle piscine comunali scoperte Belgiardino e Attilio Concardi. Una gara truccata attraverso il confezionamento del bando in modo da favorire la società Sporting Lodi Ssd (di cui Marini è consigliere) e garantirle il buon esito dell'appalto. Il patto tra il sindaco Uggetti e l'avvocato Marini era finalizzato a far aggiudicare il bando alla società Sporting Lodi e, dietro di questa, la Wasken Boys, che di fatto avrebbe gestito il servizio insieme alla società aggiudicataria ma che non doveva figurare perché più conosciuta al pubblico e perciò più sottoposta a controlli. Obiettivo dell'accordo tra il sindaco Uggetti e l'avvocato Marini era quello di penalizzare i possibili concorrenti a favore della Sporting Lodi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lodi, arrestato il sindaco Pd Simone Uggetti per turbativa d'asta: "Pc formattato per nascondere le prove"

Today è in caricamento