Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica Italia

Minzolini resta senatore, l’Aula di Palazzo Madama respinge la decadenza

Respinta con 137 voti a favore la delibera della giunta del Senato favorevole alla decadenza per incandidabilità sopraggiunta del senatore di Forza Italia ed ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini condannato per peculato. A votare a favore 19 senatori Pd

L’assemblea del Senato ha approvato con 137 voti a favore, 94 contrari e 20 astenuti l’ordine del giorno presentato da Forza Italia con cui si chiedeva di respingere la delibera della giunta per le elezioni e le immunità favorevole alla decadenza per incandidabilità sopraggiunta del senatore Fi, Augusto Minzolini.

Hanno votato a favore dell'ordine del giorno di Forza Italia 19 senatori Pd, e 23 senatori di Ap. Non hanno partecipato al voto in 24 dem e si sono espressi contro l'ordine del giorno in 41 e in 14 Pd si sono astenuti. 

La vicenda è quella dell’utilizzo improprio delle carte di credito Rai, quando Minzolini era direttore del Tg1. Minzolini per questo è stato condannato in via definitiva per peculato."Un calvario - dice l'ex direttore del tg1 - Ma la battaglia va intrapresa al di là della mia persona". 

Ghedini è il primo ad uscire dall'Aula di palazzo Madama e chiama direttamente Arcore: "Presidente Berlusconi ce l'abbiamo fatta..."."E' allucinante, sono allibita" grida Paola Taverna, senatrice del Movimento 5 Stelle. "E' un Parlamento di fuorilegge", gli fa eco l'altro pentastellato Crimi: i grillini alludono al "favore" fatto ieri da Forza Italia a Luca Lotti. "E' la vittoria del garantismo", spiega il verdiniano Barani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minzolini resta senatore, l’Aula di Palazzo Madama respinge la decadenza

Today è in caricamento