Martedì, 16 Luglio 2024
Caro carburante

Benzina, da sabato 1 marzo scatta un nuovo aumento

L'accisa sulla benzina salirà da 728,49 euro per mille litri a 730,80. L'aumento sarà di 0,24 centesimi al litro. Ma se ci si mette anche l'Iva l'aggravio sarà di 0,34 centesimi

Marzo pazzarello. Ma stavolta non parliamo di meteo, bensì di benzina. La notizia - brutta - è che da sabato 1 scatterà un nuovo aumento sul carburante. L'aumento dell'accisa sulla benzina determinerà un passaggio dagli attuali 728,40 euro per mille litri a 730,80. In pratica, assisteremo - subiremo - un aumento di 0,24 centesimi al litro. Stessa sorte per il gasolio: con l'aumento di 0,34 euro l'accisa salirà dagli attuali 617,40 euro per mille litri a 619,80 euro.

Ma se si considera anche l'aumento dell'Iva, i prezzi attuali saliranno di 0,34 centesimi. Tutta colpa del "Fare", il decreto previsto dal governo Letta e che porterà a un caro carburante per i prossimi nove mesi, fino al 31 dicembre 2014, che porterà nelle casse dello Stato circa 75 milioni di euro.

In tutto, questo aumento ci costerà (percorrendo in media 15mila km all'anno con la nostra auto) fra i 13 (se andiamo a diesel) e i 17 euro (se andiamo a benzina) in più.

Ok, potrà sembrare un aumento da poco. Ma poco più poco più poco ... fa tanto. E il tanto è stato calcolato al centesimo dalla Cgia di Mestre che ha calcolato come, tra il 2010 e il 2014, "nutrire" una macchina che percorre circa 15mila chilometri all'anno costa tra i 257 euro (per la benzina) e i 388 euro (per il diesel) in più.

Non solo. Secondo una stima effettuata sempre dagli artigiani di Mestre dal 2010 le accise sono aumentate ben dieci volte. E l'Iva due. E così "oltre alle famiglie, saranno colpite anche alcune categorie professionali come i taxisti, gli autonoleggiatori, gli agenti di commercio e i trasportatori". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina, da sabato 1 marzo scatta un nuovo aumento
Today è in caricamento