Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Italia

Banche, pugno duro contro i vertici: "Interdizione perpetua per i bancarottieri"

Il Senato ha approvato all'unanimità l'interdizione perpetua dai pubblici uffici sia pubblici che privati degli amministratori, degli organi di controllo, dei dirigenti preposti alla redazione di documenti contabili delle banche fallite

Il Senato ha approvato all'unanimità la mozione unitaria proposta dal sottosegretario all'Economia e Finanze Pier Paolo Baretta sulla responsabilità gestionale degli istitui bancari in difficoltà e fatta propria e approvata da tutti i gruppi di Palazzo Madama.

I voti favorevoli sono stati 196 con zero astenuti e zero contrari, i sì sono arrivati anche da M5S e Sinistra italiana. Presente anche il gruppo della Lega Nord che la settimana scorsa, per protesta contro il sequestro dei fondi del partito, era assente e aveva optato per un 'Aventino' dai lavori parlamentari.

La mozione tra le altre cose propone l'interdizione perpetua dai pubblici uffici sia pubblici che privati degli amministratori, degli organi di controllo, dei dirigenti preposti alla redazione di documenti contabili delle banche fallite; una ricognizione del complesso delle norme sanzionatorie; l'effettiva diffusione dell'educazione finanziaria perchè il cliente non acquisti incosapevolmente prodotti a rischio, il posticipo del termine previsto per accedere al beneficio del ristoro.

Come riporta l'agenzia Dire è stata invece cassata, dall'Ordine del giorno che accoglie con lievi modifiche il resto del testo, la realizzazione di un veicolo speciale per assistere le banche nell'opera di pulizia dei bilanci dai crediti deteriorati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banche, pugno duro contro i vertici: "Interdizione perpetua per i bancarottieri"

Today è in caricamento