rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica Italia

Espulsioni in casa 5 Stelle? Decideranno gli iscritti online

Nulla di fatto nei vertici a Camera e Senato. Rinviata “qualsiasi decisione sulla questione delle espulsioni” che comunque dovranno passere al vaglio del web

Espulsione o non espulsione, questo è il problema. Ore tribolate nella casa dei 5 Stelle. Lo strappo interno durante l’elezione di Pietro Grasso alla presidenza del Senato ha lasciato il segno. L’ira di Grillo che in prima battuta aveva preteso le dimissioni dei dissidenti si è trasformata nelle ultime ore in una “trappola” studiata ad arte dal Pd e dal Pdl. Strategia che ha minato la compattezza dei grillini e “qualcuno, anche in buona fede, ci è cascato”.

Da traditori a ingenui, poco abili a leggere le manovre delle vecchie ‘volpi’ della politica. Accantonata la questione dimissioni sul tavolo, tuttavia, permane il nodo espulsioni. Coscienza o meno chi, nel segreto dell’urna si è espresso in favore dell’Ex Procuratore Nazionale Antimafia, ha violato il ‘Codice di comportamento del MoVimento 5 Stelle’. Il punto incriminato è quello della ‘Trasparenza’: “Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S”. In pratica, secondo questo regolamento interno, ogni scelta presa in seno al gruppo non può essere negata in Aula. E pace se la Costituzione sia corredata dall’articolo 67 che nega all’eletto il vincolo di mandato. Le norme a 5 Stelle hanno la precedenza anche sulla Carta.

ESPULSIONE ONLINE – Quindi oggi tra la Camera e il Senato è andato in scena il faccia a faccia tra i grillini. Doveva essere una sorta di resa dei conti invece è stato un nulla di fatto: rinviata ad una prossima riunione “qualsiasi decisione sulla questione delle espulsioni”. Così le ‘truppe’ di Beppe Grillo alla fine del vertice. C’è di più. A norma di regolamento, lo stesso con cui Grillo si è scagliato contro i dissidenti, è previsto che i due gruppi parlamentari possano indicare solo la linea. L’espulsione vera e propria può passare solo dagli iscritti online. La palla in ultima istanza quindi spetterà alla rete, unico tribunale. Sempre che la protesta via web sconsigli ai grillini la via del ’processo’ mediatico.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulsioni in casa 5 Stelle? Decideranno gli iscritti online

Today è in caricamento