rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Berlusconi decade? "Avrà una liquidazione di 180mila euro"

Il Movimento 5 stelle sollecita il presidente del Senato a non pagare l'assegno di fine mandato al Cavaliere

ROMA - Il Movimento Cinque Stelle ha quantificato in 180 mila euro la cifra che il Senato dovrebbe pagare a Silvio Berlusconi a titolo di assegno di fine mandato, chiedendo in aula l'intervento del Senato Pietro Grasso affinché la somma non venga mai liquidata, perché considerata "una beffa inaccettabile", posto che la ragione dell'uscita di Berlusconi dal Parlamento è una condanna definitiva per frode fiscale allo Stato.

"Vorrei fare - ha detto prendendo la parola in aula a palazzo Madama la presidente dei senatori grillini Paola Taverna - una raccomandazione a lei e a quest'aula intera. Ove il senatore Berlusconi dovesse essere dichiarato decaduto percepirà un assegno di fine mandato pari, circa, a 180 mila euro. In altri termini, il Senato, a seguito di una sentenza definitiva per frode fiscale, dovrà indennizzare il Senatore Berlusconi di 180 mila euro, perché in carica parlamentare sin dal 1994".

"Sarebbe uno scandalo e una beffa inaccettabile che non può e non deve, in alcun modo, accadere e noi faremo di tutto perché ciò non accada", ha concluso Taverna chiedendo l'intervento del presidente del Senato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi decade? "Avrà una liquidazione di 180mila euro"

Today è in caricamento