Lunedì, 17 Maggio 2021

Berlusconi e la carica virale record: "Sono tra i primi cinque del San Raffaele"

L'ex premier: "Lotto per uscire da questa malattia infernale. Ce la sto mettendo tutta e spero proprio di farcela".

Ha primeggiato sempre in tutto secondo i suoi sostenitori: dalle televisioni commerciali al calcio internazionale fino alle elezioni politiche in due occasioni. Anche in tema di carica virale del Sars-Cov-2 Silvio Berlusconi sottolinea di essere tra i primi: "Nonostante la carica virale record mi sto riprendendo" ha detto ieri sera l'ex premier dall'ospedale San Raffaele di Milano in collegamento con la presidente del gruppo parlamentare a Palazzo Madama, Anna Maria Bernini, durante la riunione dei senatori azzurri.

Berlusconi e la carica virale record

"Sto lottando per uscire da questa infernale malattia, è molto brutta - ha detto ancora -. Qui al San Raffaele hanno fatto migliaia di esami e io sono risultato tra i primi cinque per forza del virus. Ce la sto mettendo tutta e spero proprio di farcela e di riuscire a tornare in pista".

"Voglio fare campagna elettorale l'ultima settimana - ha continuato - perché temo l'astensione e perché dobbiamo sconfiggere un governo di incapaci". Il leader di Forza Italia ha rassicurato tutti sulle sue condizioni di salute, e pensa alle prossime strategie politiche. Ieri ragionava con i suoi sulla necessità di presentare un piano articolato di riforme che pungoli il governo sul Recovery Fund. Cheide agli italiani di andare a votare tra 10 giorni, citando Platone e il suo appello agli ateniesi che si meritano degli irresponsabili al governo della città se decidono di astenersi: "Chi non va a votare è colpevole se poi al governo arrivano degli incapaci e degli irresponsabili...".

Dopo la positività al Sars-Cov-2 e la polmonite biltareale scoperta a uno stato precoce, la grande paura è passata, scrive Emilio Pucci sul Messaggero:

Il bollettino di ieri è chiaro: «Tutti i parametri clinici ed ematochimici monitorati sono rassicuranti». Da qui l’ottimismo, anche se non è ancora deciso quando l’ex presidente del Consiglio – a fine mese compirà 84 anni – potrà tornare ad Arcore. Nella sua residenza di villa San Martino è tutto pronto. Ieri sono stati eseguiti i tamponi all’intero personale, è stata compiuta l’ennesima sanificazione. Tuttavia il presidente azzurro potrebbe restare al San Raffaele ancora per diverso tempo. Perché lo staff preferisce tenerlo sotto controllo e la stessa primogenita Marina, in isolamento anche lei nella sua casa milanese, ha chiesto di evitare forzature. E’ vero che Berlusconi scalpita, chi ha avuto modo di raggiungerlo sottolinea che sta lavorando sia alle sue aziende che sul partito. Al massimo però – anche da indicazioni familiari – potrà in prossimità delle Regionali inviare un messaggio, per galvanizzare la truppa forzista che si sente in qualche modo orfana del leader: "Torno presto"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi e la carica virale record: "Sono tra i primi cinque del San Raffaele"

Today è in caricamento