rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Gli ultimi aggiornamenti / Milano

Come sta Berlusconi, il bollettino: "La risposta alle cure ha permesso il trasferimento"

Il leader di Forza Italia ha trascorso la prima notte fuori dal reparto di terapia intensiva. Le ultime notizie dal San Raffaele di Milano: "È stato trasferito in un reparto di degenza ordinaria. Proseguono le cure e il monitoraggio dei parametri funzionali"

Migliorano le condizioni di Silvio Berlusconi, ricoverato dallo scorso 5 aprile all'ospedale San Raffaele di Milano. Il nosocomio ha diramato il bollettino odierno, che conferma l'uscita del leader di Forza Italia dal reparto di terapia intensiva: "Al momento lo stato clinico e la risposta alle cure hanno consentito il trasferimento del presidente Silvio Berlusconi in un reparto di degenza ordinaria. Proseguono le cure e il monitoraggio dei parametri funzionali".

Quella trascorsa è stata la prima notte fuori dalla terapia intensiva. Il bollettino sulle condizioni di salute dell'ex premier, il quarto dall'inizio del ricovero - dopo il primo del 6 aprile, il secondo di Pasquetta (10 aprile) e il terzo di giovedì 13 aprile - è firmato da Alberto Zangrillo, responsabile delle Terapie intensive generale e cardiochirurgica dell'ospedale San Raffaele e medico personale di Berlusconi, e da Fabio Ciceri, primario delle Unità di Ematologia e Trapianto di midollo osseo e Oncoematologia.

Fermato da alcuni giornalisti durante un evento all'Inail, il ministro della pubblica amministrazione Paolo Zangrillo ha commentato i miglioramenti di Berlusconi: "Berlusconi è uscito dalla terapia intensiva, io non l'ho sentito perché il presidente aveva bisogno tranquillità, ma sono molto fiducioso perché anche i medici lo sono. Silvio Berlusconi sta reagendo e si conferma una persona di grande tenacia e che guarda con grande fiducia al futuro". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sta Berlusconi, il bollettino: "La risposta alle cure ha permesso il trasferimento"

Today è in caricamento