Giovedì, 26 Novembre 2020
Italia

Berlusconi ha detto di aver portato i fascisti al Governo, era davvero una gaffe?

"Lega e fascisti li abbiamo fatti entrare noi al Governo". Così si è espresso il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi dal palco del Teatro Manzoni a un convegno dedicato dagli azzurri ai pensionati

Silvio Berlusconi interviene al convegno organizzato dal movimento Seniores di Forza Italia "Giù le mani delle pensioni", Milano, 28 settembre 2019. ANSA / MATTEO BAZZI

"Siamo stati noi a far entrare nel governo Lega e fascisti. Li abbiamo legittimati noi, li abbiamo costituzionalizati noi". A dirlo è il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi all'evento 'Giù le mani dalle pensioni' al Teatro Manzoni di Milano. Berlusconi ha rivendicato di aver inventato il centrodestra spiegando come Forza Itaila ne sia "il cervello, il cuore e la spina dorsale"

"Siamo obbligati a stare nel centrodestra, se loro non avessero noi sarebbero una destra estremista. Incapaci di vincere e di governare".

Quanto a possibili passaggi di esponenti di Fi a Italia viva, Berlusconi ha affermato: "Questo è il governo più a sinistra della storia. Non c'è paura che i nostri vadano da Renzi, lo conosciamo, è di sinistra da sempre: anche se è simpatico e gradevole ha la grande colpa di essere stato lui a spingere per un accordo fra Pd e 5S. Qualche stupido è andato da un'altra parte: ho detto stupido, non coglione... Spariranno dalla vita politica come tutti quelli che ci hanno abbandonati".

Berlusconi e il fascismo: le reazioni

Ovviamente le parole dell'ex premier hanno suscitato ben più di un malumore tra gli esponenti della destra sovranista. "Qualcuno avvisi Berlusconi che parlare di fascismo nel 2019 non ha più senso" afferma il leader della Lega Matteo Salvini che poi ribatte: "Lo lasci fare a quelli del Pd, a Saviano e Gad Lerner. Ormai si confrontano partiti a favore degli Italiani e partiti contro gli Italiani, telecomandati dall`estero. Chi si allea con la Lega deve avere ben chiaro questo: prima gli italiani". 

berlusconi fascisti storace-2

Se il leader de La Destra Francesco Storace svela di aver visto nella residenza romana di Berlusconi un libro su Mussolini, Stefano Maullu, membro dell'esecutivo di Fratelli d'Italia, ha accusato Berlusconi di usare le stesse parole della "sinistra più becera e ottusa".

"Con queste parole ha dimostrato di non comprendere come il panorama politico italiano sia cambiato e stia cambiando: Fratelli d'Italia e Giorgia Meloni rappresentano un grande movimento interclassista capace oggi di difendere davvero gli interessi nazionali nel mondo globale, una destra moderna, aperta, matura, che guarda al futuro e non al passato con coraggio, contenuti e senso di responsabilità, una destra che nulla ha a che vedere con derive antidemocratiche".

Sondaggi, Meloni strappa lo scettro di capopopolo a Salvini

Ma quella di Berlusconi era una gaffe o uno scivolone preparato? Da tempo Forza Italia si trova in crisi, di consenso e di rappresentatività. L'ex premier e presidente degli azzurri manca di un testimone cui affidare il proprio partito che naviga al suo minimo storico dopo le elezioni europee. 

Per strappare il ruolo di leader del Centrodestra a Salvini, Forza Italia è in predicato di sfoggiare una coppia d'assi come l'ex presidente del Parlamento europeo Tajani e l'ex vicepresidente della Camera Mara Carfagna. Potrebbe quindi essere quello di Silvio Berlusconi l'estremo tentativo di marcare una differenza rispetto al centrodestra da settimane dominato dall'agenda sovranista di Lega e Fratelli d'Italia giunto al suo massimo storico. 

Uno strappo per riconquistare l'emoragia dei consensi dei moderati che potrebbero invece finire nella pancia di nuovi partiti di centro come Italia Viva di Matteo Renzi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi ha detto di aver portato i fascisti al Governo, era davvero una gaffe?

Today è in caricamento