rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Lo show

Che cosa ha detto Berlusconi su Putin: "Ho riallacciato i rapporti con il presidente"

"Mi ha mandato 20 bottiglie di vodka e una lettera dolcissima". Poi la smentita. Tuttavia l'audio raccolto e pubblicato da La Presse lascia pochi dubbi

Silvio Berlusconi ritorna alla grande sulla scena politica con due interventi davanti a deputati e senatori di Forza Italia. Se a Montecitorio il presidente di Forza Italia ha rilanciato la candidatura di Elisabetta Casellati per il ministero della Giustizia (candidatura sulla quale - ha poi detto - c'è anche l'accordo con Meloni), avrebbe anche ricordato i suoi rapporti con Putin ammettendo di aver avuto in regalo dal presidente russo diverse bottiglie di vodka per il suo compleanno. Frasi che hanno fatto pensare al fatto che il leader di Fi potesse aver riallacciato i rapporti con il leader di Mosca.

Ricostruzione smentita nettamente dal suo entourage. Gli stretti collaboratori di Berlusconi negano recisamente l'interpretazione che accredita la "presunta ripresa" dei rapporti con Vladimir Putin spiegando che l'ex premier ha raccontato ai parlamentari una vecchia storia relativa ad un episodio risalente a molti anni fa. Al 2008, specifica Antonio Tajani.

Tuttavia l'audio pubblicato da l'agenzia di stampa La Presse lascia pochi spazio all'immaginazione ed emerge chiaramente che Berlusconi parlava di questo periodo e non del 2008. Ascoltalo qui.

"I ministri russi hanno già detto in diverse occasioni che siamo noi in guerra con loro, perché forniamo armi e finanziamenti all’Ucraina. Io non posso personalmente fornire il mio parere perché se viene raccontato alla stampa viene fuori un disastro, ma sono molto, molto, molto preoccupato. Ho riallacciato i rapporti con il presidente Putin".

Poi Berlusconi cita la frase: "Putin per il mio compleanno mi ha mandato 20 bottiglie di vodka e una lettera dolcissima. Io gli ho risposto con bottiglie di Lambrusco e con una lettera altrettanto dolce. Io l’ho conosciuto come una persona di pace e sensata…".

Ma non finisce qui. Nel suo intervento al gruppo, Berlusconi fa anche alcune considerazioni sull'ipotesi dell'ingresso dell'Ucraina nella Nato.

"Troppo spesso sentiamo parlare di interventi con bombe nucleari. Dio ci salvi e scampi da questo pericolo. L’Ucraina ha chiesto addirittura di entrare nella Nato. Se entrasse nella Nato la guerra sarebbe guerra mondiale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Che cosa ha detto Berlusconi su Putin: "Ho riallacciato i rapporti con il presidente"

Today è in caricamento