rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
la richiesta

La Presidenza del Consiglio ha chiesto un risarcimento a Berlusconi per "Discredito planetario"

Le ragioni principali sono tre, come richiesto dall'avvocata della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Per Silvio Berlusconi, ex presidente del Consiglio, sono stati richiesti sei anni di reclusione, oltre alla confisca di beni per più di 10 milioni di euro, nell'ambito del processo "Ruby Ter". L'accusa è di aver avere pagato testimoni nel cosiddetto processo "Ruby", in cui Berlusconi era stato poi assolto in via definitiva nel 2015. Ieri nell'aula bunker di Milano, alle richieste di condanna avanzate dei pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio si è aggiunta anche quella dell'avvocata della presidenza del Consiglio Gabriella Vanadia, che ha chiesto che tutti gli imputati, quindi anche Berlusconi, (tranne uno, Pedrini, l'unico per cui è stata chiesta l'assoluzione) vengano condannati ad un "risarcimento a favore della presidenza del Consiglio" con una "provvisionale di risarcimento da 10 milioni di euro per la corruzione in atti giudiziari e di 500mila euro per le false testimonianze".

Il "Discredito planetario" causato da Berlusconi

La Presidenza del Consiglio dei ministri si è costituita parte civile nel processo: il motivo, come spiegato dall'avvocata Vanadia è il "discredito planetario" che questa vicenda ha gettato sull'istituzione, guidata da Berlusconi per tre volte tra il 1994 e il 2011. L'avvocata Vanadia ha spiegato che la cifra dei 10 milioni di risarcimento è stata calcolando sommando "una pluralità di elementi":

  • L'entità della corruzione di cui Berlusconi e gli altri imputati sono chiamati a rispondere, esercitata, secondo le accuse della procura, con beni e soldi per comprare il silenzio dei partecipanti alle "cene eleganti" di Arcore; 
  • La notorietà dei soggetti coinvolti, Berlusconi prima degli altri, ma non solo: c'è anche la senatrice Mariarosaria Rossi (chiesti per lei un anno e quattro mesi);
  • Il "clamore ineguagliabile della vicenda a livello mondiale", e l'mmaginario che ne è scaturito sul "Bunga bunga". 

Questi elementi avrebbero causato il "Discredito planetario" di cui ha parlato l'avvocata Vanadia per cui la Presidenza del Consiglio vuole essere risarcita con 10,5 milioni di euro.

Tutte le notizie di Politica su Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Presidenza del Consiglio ha chiesto un risarcimento a Berlusconi per "Discredito planetario"

Today è in caricamento