Venerdì, 22 Gennaio 2021
Italia

Berlusconi: "Prepariamoci per il ritorno, nel giro di pochi mesi il governo cadrà"

Prima l'appello poi l'incontro scontro con Salvini: "Blocca il decreto Dignità". Spara a zero sul governo Silvio Berlusconi alla Camera per incontrare i parlamentari di Forza Italia: "Ora nuova discesa in campo"

Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, durante una riunione dei gruppi parlamentari di Forza Italia, Camera dei Deputati, Roma, 26 luglio 2018. ANSA/FABIO FRUSTACI.

Incontro (e quasi scontro) alla Camera tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini: il leader di Forza Italia ha incrociato il ministro dell'Interno dopo la riunione con i parlamentari azzurri, sulle scale del palazzo dei gruppi a Montecitorio.

I due hanno percorso insieme un tratto dei corridoi per qualche minuto scambiando battute sul nodo del decreto dignità. In Veneto gli imprenditori sono sul piede di guerra per l'impatto delle nuove norme licenziate dal governo e ora alla prova del Parlamento. Il leader azzurro avrebbe chiesto a Salvini se i suoi consiglieri regionali fossero tranquilli.

"I tuoi sono tranquilli in Veneto?", ha chiesto l'ex premier a proposito del decreto dignità. E il leader della Lega ha risposto: "Sono più tranquilli del tranquillo".

Berlusconi a Forza Italia: "Governo finirà presto"

"Vi dico subito che, guardando alla situazione attuale e a quello che sta succedendo, nel giro di alcuni mesi questo governo finirà".

Si era rivolto così poco prima il leader di Forza Italia ai quadri del partito riunito a Roma. Berlusconi, aprendo l'assemblea dei parlamentari azzurri allargata a europarlamentari, consiglieri regionali e sindaci del partito, ha lanciato un nuovo invito alla Lega perché Salvini abbandoni la compagine di governo per tornare nell'alveo del Centrodestra.

"L'azione del Governo Conte fin qui è stata di assoluta mediocrità, e nei prossimi mesi è destinata a peggiorare".

Berlusconi ha chiesto a Salvini di bloccare il cosiddetto Decreto Dignità "in nome delle aziende, dei produttori, dei lavoratori, degli artigiani, dei commercianti, degli agricoltori, che non hanno davvero bisogno di altre difficoltà da aggiungere alle tante con cui combattono ogni giorno".

Di Maio fa un passo indietro e la maggioranza cambia il testo 

"Un provvedimento, scritto da chi evidentemente non sa nulla del mercato del lavoro, che è destinato a distruggere dei posti di lavoro. Il risultato delle politiche del Decreto Dignità sarà quello di allontanare le imprese dall'Italia, di scoraggiare chi vuole investire, di spaventare chi vuole creare lavoro. Gli investitori stranieri fuggirebbero, ci sarebbero conseguenze drammatiche per il Mezzogiorno, per l'occupazione e per l'intero Paese, che uscirebbe sostanzialmente da un settore strategico come l'acciaio".

Berlusconi, nuova discesa in campo: "Rifondo Forza Italia"

"Dobbiamo prepararci rimanendo uniti, e rinnovandoci profondamente" ha detto Silvio Berlusconi: "Vi anticipo che dopo le vacanze a settembre ci rivedremo tutti per continuare questo lavoro".

"lo considero come un nuovo inizio, una nuova discesa in campo - ha aggiunto Berlusconi - il pericolo che corriamo è altrettanto grave, forse peggiore, quando alla sete di potere si aggiunge l'incompetenza, quando all'ideologia si aggiunge il dilettantismo, quando le decisioni che vengono assunte sono ispirate prevalentemente dall`invidia e dall`odio sociale".

"Io credo che la bolla di consenso che oggi accompagna i partiti di governo si sgonfierà velocemente, e la politica ricomincerà a correre, a contare e a farsi valere. Io spero che la Lega se ne renda conto in tempo, ricostituendo anche a livello nazionale quell'alleanza di centro-destra che è la maggioranza naturale degli italiani. Quello sarà il nostro momento. Il momento di ridare una casa politica, un progetto serio, una speranza a quella che mi piace chiamare la 'nostra Italia', 'l'altra Italia'". 

Secondo l'analisi di Berlusconi quello guidato da Giuseppe Conte è "il governo più sbilanciato a sinistra della storia recente".

"Per attuare le pericolose promesse dei grillini - ha affermato il leader di Forza Italia - bisognerà sfasciare l'equilibrio dei conti pubblici, oppure imporre nuove tasse. Entrambe sono ipotesi devastanti per l'economia e per il futuro del Paese".

Secondo Berlusconi troviamo al governo del Paese dei 'sessantottini in ritardo',

A giudizio di  Berlusconi , "le politiche economiche del governo, ispirate da Di Maio, sono ispirate dalla peggiore ideologia della vecchia sinistra, quella anti-industriale, statalista, nemica dei produttori".

"Con la stessa arroganza, la stessa incultura, la stessa violenza verbale di allora, lo stesso disprezzo per la società borghese".

salvini-14-11

Il ministro del'Interno e vicepremier Matteo Salvini durante il question time al Senato, Roma, 26 luglio 2018. ANSA/ANGELO CARCONI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi: "Prepariamoci per il ritorno, nel giro di pochi mesi il governo cadrà"

Today è in caricamento