Bonus Iva, per il Garante la privacy non è un ostacolo alla pubblicazione dei nomi

I cinque parlamentari che hanno chiesto il bonus di 600 euro per le partite Iva in difficoltà a causa del coronavirus finora sono rimasti anonimi. L’Autorità annuncia un’istruttoria sulla metodologia adottata all’Inps sul trattamento die dati dei beneficiari e sulle notizie diffuse

La privacy non può considerarsi un ostacolo al rendere pubblica l’identità di chi ha beneficiato del bonus di 600 euro destinato alle partite Iva. Questa la posizione del Garante, più volte invocato in questi giorni da quando è scoppiata la bomba dei “furbetti del bonus”, ossia i cinque parlamentari che lo hanno richiesto (ma solo in tre lo hanno ricevuto) insieme a duemila amministratori locali tra consiglieri comunali e regionali. 

"In relazione alla vicenda del bonus Covid, il Garante per la protezione dei dati personali precisa che, sulla base della normativa vigente, la privacy non è d’ostacolo alla pubblicità dei dati relativi ai beneficiari del contributo laddove, come in questo caso, da ciò non possa evincersi, in particolare, una condizione di disagio economico-sociale dell’interessato (art. 26, comma 4, d.lgs. 33 del 2013)”, fa sapere l’Autorità in una nota. 

"Ciò vale, a maggior ragione, rispetto a coloro per i quali, a causa della funzione pubblica svolta, le aspettative di riservatezza si affievoliscono, anche per effetto dei più incisivi obblighi di pubblicità della condizione patrimoniale cui sono soggetti (cfr., ad es., artt. 9 L. 441/1982 e 5 d.l. 149/2013, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 13 del 2014) - si legge ancora nel comunicato  - Il Garante contestualmente comunica che sarà aperta una istruttoria in ordine alla metodologia seguita dall’Inps rispetto al trattamento dei dati dei beneficiari e alle notizie al riguardo diffuse".

L’Inps, finito al centro delle polemiche in questi giorni, aveva fatto sapere che l’istituto non avrebbe reso pubblici i nomi dei politici che avevano fatto richiesta per il bonus Iva. “Se la legge prevede che la prestazione va erogata, l’Inps non può far altro che procedere”, aveva detto questa mattina Marialuisa Gnecchi, vicepresidente dell’Inps, in un’intervista al Corriere della Sera, specificando la necessità di un intervento in tal senso proprio del Garante della Privacy. Pronuncia che alla fine è arrivata. 

Bonus Iva ai politici, pressing sui nomi

Come più volte ribadito nella condotta di chi ha richiesto il bonus non c’è nulla di legalmente illegittimo, ma si tratta di una questione soprattutto etica.

Dei cinque parlamentari che hanno richiesto il bonus, tre lo hanno ricevuto e due si sono visti respingere la domanda. Si tratterebbe di due esponenti della Lega e uno del M5s, mentre circolano voci (e smentite) sulla loro identità. Diverso è il caso di alcuni amministratori locali, che quasi fin dalle prime battute della polemiche hanno decido di autorivelarsi e spiegare le ragioni che li hanno spinti a richiedere il bonus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la maggior parte di tratta di consiglieri comunali, molti di loro effettivamente libero professionisti, che hanno raccontato di essere trovati effettivamente in difficoltà durante l’emergenza, come Anita Pirovano, la prima ad aver rivelato di aver chiesto il bonus perché “non vivo di politica perché non voglio e non potrei”. “Pur lavorando tanto ed essendo componente di un’assemblea elettiva (il che non mi garantisce né un’indennità né banalmente i contributi Inps) ho un reddito annuo dignitoso e nulla di più”, aveva spiegato. Diversa è la questione per i consiglieri regionali e, ovviamente, dei parlamentari rimasti fino a questo momento ancora anonimi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi martedì 15 settembre 2020: numeri e quote

  • Cosa c'è dietro il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola

  • Coronavirus, 5 bambini positivi in 5 classi diverse: ora tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento