Mercoledì, 20 Ottobre 2021
ECONOMIA

I mercati brindano al Napolitano bis: Borsa su, spread in calo

Il differenziale tra titoli di Stato italiani e Bund tedeschi sotto i 280 punti

MILANO - La rielezione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha alimentato le speranze sulla possibilità di superare lo stallo politico in Italia, terza maggiore economia dell'area euro. Almeno secondo i mercati finanziari europei, che iniziano la settimana in rialzo.

A guidare i rialzi è proprio la borsa di Milano, che vede il Ftse-Mib segnare un più 2,11 per cento a metà mattina, mentre fin dalle prime battute si sono registrati netti miglioramenti anche sui titoli di Stato.

SPREAD - Il differenziale o spread che separa i rendimenti dei Btp decennali e i Bund della Germania è calato brevemente fin sotto i 280 punti base, segnando un minimo a quota 278. Successivamente lo spread è risalito a 284 punti base, o 2,84 punti percentuali, a livelli vicini a quelli che si registravano prima delle elezioni del 25 febbraio.

DEFICIT - Buone notizie anche sul fronte deficit che in Italia nel 2012 è stato del 3% sul Pil, in diminuzione rispetto al 3,8% del 2011, secondo i dati pubblicati da Eurostat per tutti gli Stati membri dell'Ue. Il debito pubblico, invece, è aumentato, passando dal 120,8% del 2011 al 127,0% nel 2012, sempre rispetto al Pil. La 'certificazione' di Eurostat del fatto che il disavanzo non supera il 3% è importante perché l'Italia possa uscire dalla procedura Ue per deficit eccessivo, su proposta della Commissione europea, insieme alle previsioni economiche di primavera che lo stesso Esecutivo comunitario presenterà all'inizio di maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I mercati brindano al Napolitano bis: Borsa su, spread in calo

Today è in caricamento