rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Politica

Boschi: "Non aumentano né Iva né benzina"

Il governo deve cercare di "far ripartire il Paese puntando su misure per la competitività, per gli investimenti, in primis per le infrastrutture. Stiamo sulla strada giusta". Lo ha assicurato la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi

Il governo Gentiloni "ha deciso di non aumentare le tasse, non toccherà l'Iva nè le accise sulla benzina". Il governo deve cercare di "far ripartire il Paese puntando su misure per la competitività, per gli investimenti, in primis per le infrastrutture. Stiamo sulla strada giusta". Lo ha assicurato la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, a L'Intervista di Maria Latella, su SkyTg24. Boschi ha affrontato anche altri temi.

RENZI - "Ho una grande stima per la figura di Fanfani, per quello che ha fatto per il Paese, ma Matteo Renzi più che per il 'rieccolo' è, nel Pd, l'unica persona in grado di portare avanti un progetto di riforme vere e di cambiamento, è l'unica persona forte in grado di battere il M5S, Salvini e il centrodestra".

CONGRESSO - Il congresso del Pd "sta andando bene, meglio delle aspettative, l'affluenza è maggiore degli ultimi anni. Vedremo come andrà il 30 aprile. Renzi sta vincendo in maniera netta, i numeri danno una vittoria netta. Poi aspettiamo la seconda fase".

BROGLI -  "Assolutamente no. Le cifre sono corrette". Così la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio risponde a una domanda sui sospetti di brogli nella corsa alle primarie del Pd. "C'è una commissione nazionale che verifica. Le cifre sono corrette, ci sono persone molto serie che le stanno verificando. Se poi ci sono singoli casi, si devono fare nomi e cognomi, non si possono fare condanne generiche", sottolinea. "In questi 15 giorni - aggiunge - tantissime donne e uomini del Pd dibattono e partecipano e questo è bellissimo, è una cosa che abbiamo solo noi: persone che partecipano non con un solo clic".

EMILIANO - "Mi auguro che Emiliano superi il 5% e possa partecipare alla fase ulteriore, anche se, per ora, credo che il risultato sia molto deludente per lui". Emiliano "ha alzato molto il livello dello scontro" mentre "Renzi non ha mai parlato male di nessuno. Bisogna evitare scontri e polemiche", aggiunge.

"Da Maria Elena Boschi era legittimo attendersi un atteggiamento di maggiore sensibilità rispetto alla questione delle irregolarità emerse in una serie di circoli e riguardanti l'anagrafe degli iscritti e il tesseramento. Invece l'impressione è che voglia quasi puntare l'indice su chi ha contribuito a far salire a galla queste irregolarità". A dirlo il deputato Pd, Andrea Martella, commentando le dichiarazioni dell'esponente dem. Il coordinatore nazionale della campagna per le primarie di Andrea Orlando aggiunge che "a differenza di quanto afferma Boschi, non stiamo parlando di accuse generiche bensì di casi ben precisi che, in circoli di varie parti del Paese, ci hanno indotto come mozione a non partecipare alle convenzioni. Per noi il rispetto delle regole è un principio irrinunciabile. E sarebbe necessario che da parte di tutto il PD vi fosse eguale rigore, non manifestazioni di fastidio a fronte di ricorsi circostanziati e motivati".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boschi: "Non aumentano né Iva né benzina"

Today è in caricamento