rotate-mobile
Venerdì, 31 Maggio 2024
Proteste

Forconi, parla Calvani: "Dietro alcuni di noi c'è Berlusconi"

Uno dei leader del movimento ha 'confessato' ai pm di Torino che "dietro alcuni di noi c'è l'ombra del Cavaliere" ma "non dietro di me". Poi l'ammissione: "Ho votato Forza Italia"

E' tempo di confessioni per Danilo Calvani, uno dei leader della protesta dei Forconi. Partiamo dall'appartenenza politica. "Ai tempi ho votato Forza Italia, poi i Verdi, ora sono sei anni che non voto. Basta mi hanno deluso tutti. Dietro di me non c'è nessuno. Io non ce l'ho con i partiti, ma vi assicuro che non c'è nessuno". 

Ascoltato in Procura a Torino per essere sentito dai pm Antonio Rinaudo e Andrea Padalino che indagano sui disordini avvenuti nel capoluogo piemontese la scorsa settimana in occasione della protesta del Coordinamento 9 dicembre, Calvani ha spiegato che, in effetti, "può essere che dietro alcuni di noi ci sia Berlusconi, non lo escludo, ma non dietro di me, io questa ombra (del Cavaliere) non la vedo. Se qualcuno la vede sarà così". 

"Io sono venuto qui a Torino a spiegare e a collaborare con la giustizia, ma gli altri, quelli che hanno acceso la miccia dove sono?" ha detto ricordando che, quando mercoledì scorso ha tenuto un comizio a Torino in piazza Castello, è stato fischiato da buona parte della piazza quando ha invitato a isolare e mandare via i violenti.

"Il governo ha provato a fare una trattativa con noi ma per quanto mi riguarda l'abbiamo respinta. Gli infiltrati? Sono Letta e Alfano in Parlamento", ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forconi, parla Calvani: "Dietro alcuni di noi c'è Berlusconi"

Today è in caricamento