rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
il video

"Animale, stai seduto". Urla, insulti e dito medio: la Camera chiude il 2022 così

Durante la votazione in aula del decreto rave tensioni evidenti tra maggioranza e opposizione con insulti e urla: il video

Alla Camera dei Deputati si è discusso per ore il Decreto rave e ci sono state forti frizioni tra opposizione e maggioranza sfociate in urla, insulti e gesti ineqvuivocabili. Sono stati esaminati oltre 150 ordini del giorno e tra questi sono stati approvati anche alcuni testi presentati da Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, ma la situazione si è fatta ugualmente tesa. 

Cosa è successo alla Camera: il video

La bagarre è stata innescata dal sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro di Fratelli d'Italia, "colpevole" di essersi seduto tra i banchi del suo gruppo anziché restare nei posti riservati al governo. La mossa ha indispettito le opposizioni e Delmastro non ha gradito. Per la confusione generata, il presidente Lorenzo Fontana è stato costretto a sospendere la seduta.

Il deputato M5S Marco Pellegrini mostra il dito medio alla Camera dei Deputati-2"Animale, statt calm, stai seduto", si sente dall’emiciclo, mentre i alza e mostra il dito medio per far vedere platealmente alla presidenza il gesto appena ricevuto da esponenti del centrodestra. La seduta ha visto momenti di tensione anche tra Fratelli D'Italia e Partito Democratico: "Il sottosegretario Delmastro delle Vedove non può fare il facinoroso dai banchi del suo gruppo", accusa Claudio Mancini del Pd. E risponde Donzelli: "È nei banchi di Italia Viva, gli chiedo di tenerselo". Tra insulti e urla, la seduta viene sospesa per poi riprendere dopo sei minuti.

Dopo le ripetute critiche delle opposizioni, Delmastro si è spostato fin sotto le postazioni delle opposizioni, sottolineando "io vado dove voglio". 

Continua a leggere su Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Animale, stai seduto". Urla, insulti e dito medio: la Camera chiude il 2022 così

Today è in caricamento