Cannabis e prostitute: la nuova crociata di Salvini

Il ministro dell'interno boccia la legge sulla liberalizzazione della cannabis: "Non passerà mai". Ma il dissidente M5s primo firmatario del disegno di legge lo corregge: "Le leggi le fa il Parlamento, anche con maggioranze trasversali"

Matteo Salvini, vice premier e ministro dell'Interno. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

"Se dobbiamo sconfiggere davvero la criminalità togliamo dalle strade la prostituzione". Matteo Salvini, in diretta Facebook torna a parlare della proposta di legalizzazione della cannabis avanzata dal M5s: "Non passerà mai e non è nel contratto di governo" spiega il vice premier

"Pensiamo a togliere la prostituzione a cielo aperto piuttosto che pensare a legalizzare le canne"

Il ministro dell'interno è lapidario circa l'uso ricreativo della marijuana: "Qualche parlamentare di preoccupa di legalizzare le canne, non c'è nel contratto e non penso sia priorità di questo paese".

Cannabis, Mantero (M5s): "Maggioranza si trova in Parlamento"

Salvini tira così direttamente in ballo Matteo Mantero, senatore M5S e firmatario del disegno di legge sulla legalizzazione della cannabis, già da tempo etichettato come dissidente rispetto alle linea tenuta dal Movimento dopo l'abbraccio di governo con la Lega.

"Esiste il contratto di governo - dice all'Adnkronos Mantero - ma anche la Costituzione, che dà al Parlamento la centralità del potere legislativo".

Cannabis, il dissidente 5stelle e un accordo che rischia di andare in fumo

Il senatore ligure insiste sulla possibilità di cercare in Parlamento maggioranze anche trasversali.

"Il governo dovrebbe farsi da parte senza mettere in forse l'equilibrio della maggioranza e lasciare che il Parlamento faccia il suo percorso, con maggioranze anche trasversali. Magari con possibili contributi anche da parte della Lega, perché non credo che tutti i leghisti si oppongano al ddl in maniera pregiudiziale. Quelli che si informano non hanno una opinione in contrasto con la legalizzazione...".

salvini-16-11

Salvini riserva una battuta anche all'ex primo ministro Matteo Renzi: "Dice che indosso divise perché le camicie non me le stira più nessuno? Ah, ah, ah, simpaticone di un Matteo Renzi, che infatti si è dato alla tv. Ma neanche i fiorentini lo hanno guardato, però".

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

  • Lando Buzzanca, scoppia la faida familiare: i figli nominano giudice tutelare del patrimonio, ma lui si ribella

Torna su
Today è in caricamento