Lunedì, 8 Marzo 2021

Il sottosegretario Carlo Sibilia è stato rinviato a giudizio per vilipendio a Napolitano

Il processo per l'esponente M5s inizierà il prossimo 16 dicembre. Nel 2014 scrisse un tweet riferendosi all'allora presidente della Repubblica in merito alla sua deposizione nel processo sulla presunta trattativa Stato-Mafia

Carlo Sibilia durante una seduta alla Camera nel 2015. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Carlo Sibilia è stato rinviato a giudizio per vilipendio all'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Questa la decisione del Gup di Roma nei confronti dell'esponente del M5s, che ricopre un ruolo all'interno delle istituzioni non di poco conto, essendo sottosegretario al ministero dell'Interno.

Nell'ottobre 2014 Sibilia, all'epoca deputato del Movimento 5 stelle, scrisse un tweet riferendosi alla testimonianza che l'allora inquilino del Quirinale avrebbe dovuto rendere nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia. I giudici della Corte d'Assise di Palermo avevano appena respinto la richiesta di assistere alla testimonianza di Napolitano avanzata dagli imputati, i boss Totò Riina e Leoluca Bagarella e l'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino. Sibilia allora twittò: "Perché secondo voi impediscono agli scagnozzi Riina e Bagarella di 'vedere' il boss? ".

carlo sibilia tweet napolitano-2

Sibilia rinviato a giudizio per vilipendio a Napolitano si difende così

Il processo è stato fissato per il prossimo 16 dicembre davanti al giudice monocratico. Secondo il legale del sottosegretario, l'avvocato Mattia Alfano, l'affermazione di Sibilia "non riguarda il rispetto della figura del presidente della Repubblica ma il privato cittadino". 

Per Alfano quando twittato da Sibilia fu "una dichiarazione di critica politica e non di rispettabilità di Giorgio Napolitano, che non è mai stata messa in dubbio".

"Si tratta di un fatto risalente al 2014. Parliamo della denuncia di un privato cittadino che verrà dibattuta nelle sedi opportune. Dal canto mio, per opportunità e correttezza, dico solo che ho fiducia nella magistratura", ha dichiarato in una nota Sibilia. "Da sempre sono a difesa delle istituzioni. Il mio era un giudizio politico e nulla aveva a che fare con il ruolo e l'onorabilità della carica del Presidente della Repubblica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sottosegretario Carlo Sibilia è stato rinviato a giudizio per vilipendio a Napolitano

Today è in caricamento