rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Movimento 5 Stelle

Casaleggio si sente 'un dio': "Il messaggio di Grillo come quello di Gesù"

Il leader 'occulto' del Movimento 5 Stelle al Guardian: "La parola di Beppe come quella di Cristo". E il messaggio di Grillo ha avuto lo stesso effetto di quello di Neo in Matrix: "Ha aperto la mente della gente"

"Il messaggio di Beppe Grillo come quello di Gesù". Il paragone 'celeste' è di Roberto Casaleggio, braccio destro di Grillo e regista della comunicazione sul web del Movimento cinque Stelle.

Casaleggio ha accettato, per una rara intervista, di parlare del leader del movimento con il giornale britannico The Guardian. E ai cronisti di 'Sua Maestà' ha lasciato questo accostamento perlomeno azzardato.

Secondo Casaleggio, Grillo per il Movimento "è come Gesù Cristo con gli Apostoli perchè anche il suo messaggio diventò un virus". Quindi, Casaleggio si lancia in un altro paragone: Grillo come 'Neo', il protagonista del film Matrix: Grillo ha aperto gli occhi a chi prima viveva come nel film Matrix, costretto a credere in una realtà che non esiste. "E quando la gente si è resa conto che quello che diceva era vero, ha cominciato a dubitare delle altre informazioni che riceveva".

Da questo nasce la forza di Grillo e del Movimento 5 Stelle. Il movimento, spiega Casaleggio, punta a realizzare "una nuova democrazia diretta che vedrà l'eliminazione di tutte le barriere tra cittadino e Stato".

E sulle accuse di 'poca democraticità' all'interno del movimento in merito alle candidatura, Casaleggio risponde seccamente: "Lo statuto fissa delle regole. Se vogliono cambiare le regole possono creare un altro movimento".

GRILLO CONTRO TUTTI. "Cinque anni fa, l'otto settembre 2007, a Bologna il primo Vday. In tutta Italia 350.000 firme validate, certificate, raccolte per la legge di iniziativa popolare 'Parlamento Pulito'". Lo ricorda Beppe Grillo nel suo blog spiegando che ormai, passate due legislature, l'iniziativa del Movimento 5 Stelle è decaduta.

"In più di cinque anni non si è sentito un monito, un fiato, un sibilo, un gorgoglio, un accenno, un bisbiglio, un rantolo del presidente della Repubblica su Parlamento Pulito. Napolitano dove sei stato in questi lunghi anni? Ora Parlamento Pulito è decaduto" e, aggiunge Grillo, "le liste ancora nelle mani dei partiti. Rigor Montis si è aggiunto ai vecchi baroni e sceglierà lui medesimo i candidati, con le sue mani lorde di spread. Nulla è cambiato da allora, se non la maschera, adesso si professano più democratici, più vicini al popolo, vogliosi di riformare la legge elettorale di cui hanno goduto i frutti, tuttifrutti".

SUL VOTO. "Al cittadino sarà impedito di scegliere, di non aver dei farabutti come rappresentanti, di vedere le stesse facce pluridecennali che hanno distrutto la nazione. Tanto tuonò che piovve. Il Porcellum lo volevano cambiare tutti, Napolitano aveva un'urgenza, un'urgenza, non poteva più aspettare e poi ha sciolto le Camere due mesi prima. Il Porcellum non è cambiato e Parlamento Pulito è decaduto. La democrazia in questo Paese è nata morta. Ci vediamo in parlamento. Sarà un piacere".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casaleggio si sente 'un dio': "Il messaggio di Grillo come quello di Gesù"

Today è in caricamento