Martedì, 16 Luglio 2024
"Massima fiducia"

Caso Santanché, il governo dovrebbe sanzionare la società Visibilia

Nel dibattito sul Dl Lavoro, il Pd inserisce un testo che cita l’azienda della ministra: il governo dà parere favorevole e arriva il via libera

Svolta sul "Caso Santanché", scoppiato dopo che le telecamere di Report avevano documentato le molte presunte irregolarità delle aziende controllate dalla ministra del Turismo Daniela Santanché. Il governo ha dato parere favorevole a un ordine del giorno del Pd al decreto lavoro, presentato in aula alla Camera, che impegna l'esecutivo "a sanzionare gli operatori che avessero usufruito in maniera fraudolenta" della Cassa integrazione Covid, tra le quali viene esplicitamente citata, "Visibilia Editore, società quotata in Borsa, a suo tempo controllata con il 48,6 per cento delle azioni dalla Senatrice Santanché".

Cos'è il "caso Santanché" e perché sta mandando in fibrillazione il Governo

È accaduto alla Camera durante la discussione sugli ordini del giorno al decreto Lavoro. In quello firmato dagli onorevoli Pd Gribaudo, Scotto, Fossi, Laus e Sarracino si ricostruisce la vicenda finita al centro della polemica politica e impegna l'esecutivo a studiare vari provvedimenti per ripristinare la legalità.

Intanto l'esecutivo conferma massima fiducia nel ministro del Turismo. Fonti di governo riferiscono che il parere favorevole sull'ordine del giorno al decreto lavoro si riferisce al merito del dispositivo, che impegna l'esecutivo ad adottare ogni iniziativa utile per potenziare i controlli sull'utilizzo inappropriato della cassa straordinaria Covid. Le stesse fonti di governo spiegano che le premesse dell'ordine del giorno sono chiaramente strumentali, riportano comunque come fatto storico notizie di stampa già smentite dalla diretta interessata ed è pacifico che non venga espresso alcun giudizio negativo sull'operato del ministro del Turismo Santanché, nei confronti del quale il governo conferma la massima fiducia.

Sulla Venere di Santanché stiamo guardando il dito invece della luna

Intanto, la ministra del Turismo commenta: "Hanno fatto bene, sono d'accordo. Mi sembra giusto che il governo faccia la sua parte. Quando verrò qui mercoledì non avrò problemi".

Le accuse

Lunedì scorso, 19 giugno 2023, le telecamere di Report avevano documentato le molte presunte irregolarità delle aziende controllate dalla ministra del Turismo Daniela Santanché. L'inchiesta, chiamata ironicamente "Open to fallimento" puntava il dito soprattutto su due società riconducibili alla ministra: il colosso del biologico Ki Group e l'azienda editoriale Visibilia. I problemi legati a queste due aziende sarebbero molti: dal mancato saldo delle forniture a bilanci in rosso poco trasparenti, fino a lavoratori che ancora aspetterebbero la liquidazione.

Continua a leggere su Today.it 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Santanché, il governo dovrebbe sanzionare la società Visibilia
Today è in caricamento