rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Chiesa e polemiche

Niente Imu per la Chiesa: Consiglio di Stato boccia il decreto

Ora è ufficiale: il ministero dell'Economia è andato oltre i suoi poteri. Così Palazzo Spada ha respinto la norma che prevede l'applicazione dell'imposta sugli enti non commerciali

L'Imu non deve essere pagato dagli 'enti non commerciali'. Il Consiglio di Stato ha bocciato il decreto del ministero dell'Economia che prevede l'obbligo anche per gli enti 'no profit', in primis la Chiesa, di pagare l'Imposta municipale unica sui beni immobili di proprietà non destinati al culto in maniera esclusiva.

LA MOTIVAZIONE. Secondo i giudici di Palazzo Spada, il ministero dell'Economia - con il decreto sull'Imu per la Chiesa - ha superato i suoi poteri regolamentari. Il decreto, in molte parti, "esula" si legge nella decisione del Consiglio di Stato dalle competenze in possesso del dicastero.

Nella sentenza si legge che "non è demandato al ministero di dare generale attuazione alla nuova disciplina dell'esenzione Imu per gli immobili degli enti non commerciali".

LA NORMA. L'articolo 91-bis della legge 'sulle liberalizzazioni' prevedeva che per gli immobili ad "utilizzo misto", quindi commerciale e non commerciale, si dovesse comunque pagare l'Imu a partire dal 2013.

L'ESEMPIO. Tra gli immobili soggetti, quindi, all'imposta introdotta dal governo Monti, ci sarebbero anche quelli di proprietà della Chiesa o 'vicini' alla Chiesa. In pratica - l'esempio portato dal Corriere della Sera - ad un albergo basta avere al suo interno una cappella in cui settimanalmente si 'dice messa' per non versare l'Imu.

LA BOCCIATURA. La decisione del Consiglio di Stato costringerà ora il ministero dell'Economia a emanare un nuovo decreto entro il 31 dicembre visto che la norma che prevedeva l'obbligo di pagamento dell'Imu anche per gli immobili 'misti' entrerebbe in vigore a partire dal 1 gennaio 2013.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente Imu per la Chiesa: Consiglio di Stato boccia il decreto

Today è in caricamento