Venerdì, 25 Giugno 2021
CATANIA

Dalla clinica telefonate ai malati di tumore: "Voti per l'onorevole..."

"Pensavo che mi stessero per comunicare che mi restavano poche ore di vita". Invece la telefonata dall'ospedale era per convicerla a votare il candidato dell'Udc, "amico del professore" alle prossime regionali

In tempo di elezioni, ogni situazione è buona per provare a racimolare qualche voto. Anche chiamare una paziente malata di tumore sul suo numero di cellulare. Anche se a chiamare non è un esponente politico ma qualcuno "per conto del professore" che ti ha in cura.

E' quanto accaduto alla signora Rosa Oliva che ha deciso di portare al pubblico quanto le è accaduto.

Il telefono della signora squilla. Dall'altra parte, la Clinica Humanitas, centro di oncologia di Catania, dove Rosa era stata alcuni giorni prima per una scintigrafia per verificare l'assenza di metastasi in circolazione.

Rosa entra nel panico: aspettava i risultati. L'ansia l'assale. "Sa" spiega la centralinista della clinica "il centro ha attrezzatura sofisticate....". Il terrore aumenta: "Avrò le ore contate" si ripete in testa Rosa.

Ma la telefonata è per un altro motivo: "Visto che è una nostra paziente, volevamo invitarla a votare per l'onorevole Sammartino". Quella per Rosa era ormai diventata la telefonata più importante della sua vita era invece uno spot elettorale del rampante candidato Udc alle prossime regionali.


A quel punto Rosa sbotta e su facebook racconta la sua risposta: "Signorina si vergogni lei ed il professore. Sappia che ha violato la privacy, mi ha sottoposto ad una stress psicologico, ad una grandissima violenza". Il tutto, solo per un voto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla clinica telefonate ai malati di tumore: "Voti per l'onorevole..."

Today è in caricamento