rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Crisi economica

Allarme famiglie: 4,5 milioni non arrivano a fine mese

L'Italia è in piena crisi e le stime di crescita del Pil per il 2012 peggiorano: -2,3% per Confcommercio. Pressione fiscale record a livello mondiale. "Il 56% delle famiglie ricorre ai risparmi in banca, il 21% si indebita o posticipa di pagamenti"

L'Italia è ancora in piena crisi. Le previsioni sul Pil, secondo Confcommercio, parlano chiaro: quest'anno calerà del 2,3%. Conseguenza: i consumi crolleranno del 3,3%.

Nel 2013 il Pil scenderà ancora dello 0,8% e i consumi dello 0,9%. Inoltre la pressione fiscale in Italia toccherà un "record mondiale" e a risentirne saranno gli italiani che fanno già fatica ad arrivare a fine mese. Tolto il sommerso, la pressione fiscale arriverà al 55,2%. 

Secondo i dati Confcommercio, sono circa 4,5 milioni le famiglie che, negli ultimi sei mesi, hanno superato con le spese il proprio reddito. Mentre quasi 2 famiglie su 3 (il 65%) non è riuscito a mettere nulla da parte. Sono questi i principali dati dell'outlook dei consumi realizzato da Confcommercio e Censis.??

La maggioranza delle famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese (56%) ricorre ai risparmi in banca, mentre il 21% si indebita o posticipa i pagamenti.

Sono soprattutto le famiglie del Mezzogiorno, i monogenitori e le coppie con un figlio che - secondo l'analisi Confcommercio-Censis - più frequentemente mostrano gravi segnali di difficoltà economiche, non essendo riuscite negli ultimi 6 mesi a coprire per intero tutte le spese.

??Anche tra le famiglie con mutuo immobiliare aumentano le situazioni in cui la restituzione della rata diventa più difficile: a settembre 2012 è infatti aumentata sia la quota di chi ha dichiarato notevoli difficoltà nella restituzione della rata (14,7% rispetto all'8,3% di giugno 2011), mentre è raddoppiata la quota di chi non è riuscito a rispettare le scadenze (4,7% - 180mila famiglie - contro il 2,2% di giugno 2011).??

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme famiglie: 4,5 milioni non arrivano a fine mese

Today è in caricamento