Domenica, 1 Agosto 2021
Politica Roma

Raggi: "Non molliamo, grazie ai romani per la pazienza"

"Ho ricevuto un avviso di conclusione indagini. Ritengo di aver agito in buona fede e di poterlo dimostrare ai magistrati". Tanti gli argomenti trattati da Raggi durante la conferenza stampa "Roma Rinasce" con assessori e consiglieri

"Riteniamo fondamentale dialogare costantemente con i cittadini ed è giusto raccontare quello che si fa. Questo è stato un anno intenso. I cittadini hanno chiesto a questa Giunta e ai municipi di cambiare il corso dell'amministrazione, e noi lo stiamo facendo. E' un cambiamento, profondo, radicale". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, aprendo la conferenza stampa "Roma Rinasce" con assessori e consiglieri. "Tutti mi chiedono che cosa stiamo facendo. Stiamo ricostruendo i processi - ha aggiunto Raggi - Sarebbe stato molto facile risolvere qualche problema ataccandoci al telefono e chiamado le ditte amiche. Noi non vogliamo aumentare con una mano di bianco il nostro consenso, ma fare quello che serve alla città, anche se questo significa prenderci le critiche. Invito i giornalisti ad andare in giro a vedere ciò che ricomincia a funzionare".

Tanti gli argomenti trattati da Raggi. 

"FIDUCIA NEI MAGISTRATI" - "Ho ricevuto un avviso di conclusione indagini. Ritengo di aver agito in buona fede e di poterlo dimostrare ai magistrati". 

PAZIENZA - "Tutto il lavoro che stiamo facendo, è lungo, in salita: i risultati arriveranno. Questa amministrazione entra qui la mattina presto e esce di notte, lo sanno i commessi. E' dura ma non molliamo, perché i cittadini ce lo hanno chiesto. Grazie ai romani per la pazienza"

"LE COSE FATTE DALLA GIUNTA" - Bilancio, filobus, piano dei rifiuti, piano sociale per la città costruito ascoltando i municipi e iniziative di maggioranza su piani di zona e sale slot in Assemblea capitolina: sono le punte d'orgoglio che la sindaca di Roma Virginia Raggi ha presentato come punti qualificanti di un anno di amministrazione a cinque stelle della capitale. "Un buon amministratore deve saper lavorare con ciò che ha in tasca, siamo orgogliosi di averlo fatto", ha aggiunto Raggi. "E sul Piano sociale abbiamo ricominciato ad ascoltare la città, i cittadini, i loro bisogni. Erano 13 anni che nessuno lo faceva"., ha sottolineato. "Devo fare i complimenti ai miei consiglieri che hanno dato vita alla commissione d'indagine sui Piani di zona: case costruite con unici vantaggi per i costruttori. L'amministrazione ha sbagliato, ma nessuno negli anni ha avuto il coraggio di metterci le mani. I nostri consiglieri lo hanno avuto". Ai consiglieri Raggi ha rivolto un "complimento grande" anche per aver portato a casa il regolamento sulle sale slot. "Un problema gravissimo cui opporremo un regolamento rivoluzionario", ha spiegato.

GRILLO - "Ho sentito Beppe (Grillo) ieri, mi ha incitato ad andare avanti. Continueremo a lavorare". 

SIMBOLO - "Se ho pensato a rinuncia a simbolo? No siamo molto compatti, andiamo avanti". 

AMMINISTRATIVE - "Le amministrative sono tutte elezioni a se stante perché conta l'immagine del candidato, e si consolida sul rapporto con i cittadini" ha risposto Raggi  a chi le chiedeva se le sue vicende avessero pesato sul primo turno delle amministrative. "In Italia il M5S è cresciuto dappertutto, abbiamo ballottaggi in 9 città, nella provincia di Roma in 2. Faccio gli auguri a tutti i candidati sindaco e gli auguro di saper avviare i nostri stessi cambiamenti radicali', ha concluso.

REGIONALI - "Le ricostruzioni sulla candidatura di Roberta Lombardi alla presidenza della Regione Lazio sono giornalistiche, visto che facciamo primarie online. E' anche vero che lei ha fatto un lavoro importante in Parlamento in questi anni e potrebbe metterlo ancora a disposizione dei cittadini all'interno del Parlamento".

STADIO -  "Lo stadio della Roma a Tor di Valle era partito come una grande speculazione edilizia, abbiamo fato lunghe trattate con i proponenti e abbiamo fatto una proposta più verde, ben strutturata, e ci hanno ascoltato". "Molto spesso ci troviamo ad operare con progetti decisi nel passato, che hanno ipotecato il futuro della città. Tornare indietro comporta risarcimenti multimilionari"n ha denunciato Raggi. "Non significa accettare pedissequamente quanto fatto - ha sottolineato Raggi -, ma fare tutto col cesello, mantenendo salde le casse capitoline".

VIRGINIA RAGGI, TUTTI GLI ARTICOLI SU ROMATODAY

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggi: "Non molliamo, grazie ai romani per la pazienza"

Today è in caricamento