rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Soldi e politica / Italia

Bersani ci prova, ma nel Pd è già scontro aperto

Fassina attacca chi nel Partito democratico (come il renziano Del Rio) vuole il governissimo: "Grave indebolire ora il tentativo del segretario". Bersani: "Io mi occupo di problemi reali"

Proprio mentre Bersani porta avanti le consultazioni in veste di presidente del Consiglio incaricato, seppure condizionato all'individuazione di una maggioranza certa, si apre all'interno del Partito Democratico una frattura destinata ad avere conseguenze.

In tarda mattinata a Bersani è stata chiesta un'opinione su un possibile governo di larghe intese. "Non mi sto occupando di questo, mi sto occupando dei problemi reali del Paese", ha detto il segretario del Pd. Chiusura quindi confermato a Berlusconi e al Pdl. Sono dalla parte di Bersani i "giovani turchi", mentre all'interno del Pd stesso cresce la componente che chiede al segretario di vagliare anche altre ipotesi. Ad esempio il "renziano" Del Rio che dalle pagine di Repubblica ha avvertito il segretario che "non è il momento di fare i capricci".

Stefano Fassina non usa giri di parole: "E' grave che, in ore decisive per la costruzione di un governo adeguato alle sfide di fronte all'Italia, una parte del Pd intervenga per indebolire il tentativo del Presidente incaricato Bersani prospettando una possibile maggioranza con il PdL per un Governo del Presidente", scrive Fassina in un post sul suo profilo Facebook. "I cittadini italiani alle elezioni hanno chiesto inequivocabilmente un cambiamento, sia sul terreno dell'etica pubblica sia sul terreno della politica economica".

NAPOLITANO - ''Non si può essere altro che fiduciosi, bisogna essere fiduciosi per forza''. Lo ha detto Giorgio Napolitano, a conclusione della cerimonia di commemorazione delle vittime della strage nazista. Napolitano ha risposto cosi' a chi gli chiedeva se è fiducioso per una soluzione della formazione del governo.

BERSANI, QUOTA 159 E' LONTANA

SQUINZI: "Sicuramente all'Italia serve un governo stabile in grado di governare e che faccia appello agli uomini di buona volontà e le forze che hanno voglia di ricostruire il paese". Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, al termine delle consultazioni con il premier pre-incaricato Pierluigi Bersani alla Camera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bersani ci prova, ma nel Pd è già scontro aperto

Today è in caricamento