Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Via libera del centrodestra a Salvini per trattare sui presidenti di Camera e Senato

E' andato in scena a palazzo Grazioli il vertice del centrodestra tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni che ha suggellato la leadership del segretario leghista. Non c'è nessun no pregiudiziale al Movimento 5 stelle da parte dei tre

E' andato in scena a palazzo Grazioli il vertice del centrodestra tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. L'incontro, il primo post elezioni, è servito a fare il punto sulla situazione politica e affrontare alcuni nodi come quello della scelta dei presidenti delle Camere. Ma non solo: la riunione tra i tre leader dei partiti della coalizione è servita a suggellare la leadership di Matteo Salvini.

Via libera a Salvini

Il leader della Lega ha ottenuto di rappresentare il centrodestra nella trattativa per le presidenze di Camera e Senato. Già domani prenderà contatto con il reggente del Pd Martina e il leader M5S Di Maio. Al segretario della Lega Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni hanno dato mandato a incontrare M5S e Pd per cercare una soluzione. Escluse a priori anche tutte le ipotesi circolate in questi giorni su eventuali accordi di governo con il Pd.

Consultazioni

Salvini ha trovato le conferme che cercava: è lui il candidato di centrodestra a un'eventuale premiership, anche se Giorgia Meloni gli ha suggerito di farsi avanti anche per la presidenza del Senato. Il segretario del Carroccio non sarebbe però interessato a un ruolo istituzionale di quel tipo. La riunione a Palazzo Grazioli si è svolta in un clima cordiale. Al termine degli incontri, Salvini rivedrà gli alleati. 

Rebus delegazioni

Non è ancora chiaro al momento se il centrodestra si presenterà poi al Colle in unica delegazione - come annunciato nei giorni scorsi da Salvini - o si presenteranno le delegazioni dei singoli partiti.

Apertura al M5s

Non c'è nessun no pregiudiziale ai Cinque Stelle da parte di Salvini, Berlusconi e Meloni: il centrodestra chiederà al Presidente della Repubblica di conferire a Salvini l’incarico a formare un governo. Berlusconi avrebbe inoltre garantito a Salvini di non avere intenzione di fare accordi con il Partito Democratico. L'unica strada verso un possibile governo passa da un'intesa tra centrodestra e Movimento 5 stelle. Strada in salita, ma non ci sono altre opzioni sul tavolo.

Salvini non esclude un governo Lega-M5s: “Sicuro non con il Pd”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera del centrodestra a Salvini per trattare sui presidenti di Camera e Senato
Today è in caricamento