Dal "consultellum" al "legalicum", il dizionario dell'Italia verso il voto

Il dizionario della politica maschera con i latinismi il pasticcio di una legge elettorale uscita più volte riformata dal Parlamento e che dal 2014 subisce la censura, se non proprio la riscrittura, per il mancato rispetto della Costituzione: ecco perchè

Il-Parlamento-Italiano1-2

Consulta, Consultellum, Legalicum, Mattarellum: gli italiani si trovano a confrontarsi con il dizionario della politica che mascherandosi con i latinismi cela il pasticcio di una legge elettorale uscita più volte riformata dal Parlamento per adattarsi alle mutate esigenze di governabilità della prima, seconda e terza repubblica. Un pasticcio finito più volte a dover subire la censura, quando non proprio la riscrittura, da parte dei giudici della Corte Costituzionale che hanno ravisato più volte l'illecità delle norme scritte dai parlamentari. Lo è stato per la legge Calderoli nel 2014, finita agli annali come porcellum, e lo è stato di nuovo ieri anche l'Italicum.

Sic stantibus rebus, con le urne che potrebbero aprirsi a giugno, salvo ulteriori modifiche del Parlamento, gli italiani dovranno confrontarsi con due sistemi elettorali diversi per Camera e Senato: i deputati verrebbero eletti con il "legalicum" ovvero l'italicum riformato dalla Consulta e "già direttamente applicabile", i senatori con il "consultellum" lasciato in piedi sempre dai giudici costituzionali dopo la revisione del Porcellum.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti chiedono il "voto subito" ma a settembre i parlamentari avranno la pensione

Se il Movimento 5 stelle ha chiesto di uniformare i sistemi adottando il legalicum anche per il senato, il Pd propone invece il ritorno al "mattarellum", il sistema elettorale utilizzato nel 1994, nel 1996 e nel 2001, chiamato così perché fu l’attuale capo dello Stato Sergio Mattarella il relatore della legge nel 1993: si tratta di un sistema maggioritario con collegi uninominali, con un quarto di seggi assegnati con il proporzionale.

Come funziona il consultellum? Clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento