Sabato, 31 Ottobre 2020
EPA/CLEMENS BILAN

Conte vola a Berlino: "Reddito di cittadinanza cruciale". Merkel: "Pronti a collaborare"

Migranti, lavoro e povertà: dalla cancelleria è arrivata un’apertura – sia pur molto generica – alle richieste italiane

"L'Italia farà pesare la sua voce per orientare i fondi europei verso misure di sostegno a favore dell'inclusione sociale come il Reddito di Cittadinanza". Secondo fonti di Palazzo Chigi citate da AdnKronos, il viaggio a Berlino di Conte avrebbe come obiettivo quello di aprire un altro fronte: chiedere fondi europei ad hoc per affrontare il capitolo povertà, con un occhio attento ai minori

Il presidente del Consiglio - spiegano le fonti - avrebbe assicurato alla Cancelliera la determinazione dell'Italia a portare avanti "una serie di riforme per rendere più competitivo il sistema Paese" nell'ottica di dare priorità a politiche per il "lavoro e la lotta alla povertà". Accanto a questo l'annuncio che "al prossimo consiglio europeo in sede di discussione nel quadro finanziario pluriennale l'Italia farà pesare la sua voce per orientare i fondi europei verso misure di sostegno a favore". 

Un concetto ribadito da Conte – seppure in forma più generica – nella conferenza stampa che è seguita al bilaterale. "Tema cruciale del mio governo è la lotta alla povertà, il reddito di cittadinanza e la riforma dei centri di impiego'' ha sottolineato il premier. 

Dalla cancelliera tedesca è arrivata un’apertura – sia pur molto generica – alle richieste italiane: "Sappiamo che l'Italia ha una serie di problemi per la disoccupazione giovanile - ha sottolineato Merkel - E' importante  intavolare un discorso e collaborare, lo avevo già detto al premier Conte in Canada (al G7), nel frattempo si sono incontrati i nostri due ministri del Lavoro". 

Secondo la cancelliera, bisogna "trarre profitto da quelle che sono state le nostre esperienze, anche dopo la riunificazione tedesca, noi possiamo dare suggerimenti, se sono necessari, vogliamo essere a disposizione per poter aiutare, se necessario, ove necessario".

Migranti, Merkel d'accordo con Conte: Frontex va potenziato

"Vogliamo venire incontro alla richiesta dell'Italia di una maggiore solidarietà europea" ha detto poi Merkel nella dichiarazione congiunta con il premier Giuseppe Conte, ricordando che l'Italia "ha accolto e accogliemoltissimi profughi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto ai migranti Merkel si è detta "perfettamente d'accordo" con l’Italia "sulla protezione delle frontiere esterne, Frontex deve essere potenziata, e nel medio termine il finanziamento deve essere garantito per potere affrontare il problema dell'immigrazione illegale e dei trafficanti". Lo stesso vale, conclude, "per lo sviluppo del continente africano ed il trust (Ue) deve essere dotato di più mezzi adeguati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Conte vola a Berlino: "Reddito di cittadinanza cruciale". Merkel: "Pronti a collaborare"
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...