rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Politica Italia

Contratto Lega-5stelle: "Comunque vada da lunedì il Governo sarà nelle mani di Mattarella"

Accordo chiuso, anzi no. Ecco l'ultima bozza del contratto di governo al centro degli incontri tra Salvini e Di Maio: ora sarà sottoposta al voto degli attivisti. Ma i leader di M5s e Lega prendono ancora tempo per decidere il nome di premier e ministri

Ambiente, cultura e turismo

Capitolo Ambiente, si punta su green-economy, energie rinnovabili ed economia circolare. Con riferimento all'Ilva, si garantisce l'impegno "a concretizzare i criteri di salvaguardia ambientale secondo i migliori standard mondiali a tutela della salute dei cittadini del comprensorio di Taranto, proteggendo i livelli occupazionali e promovendo lo sviluppo industriale del Sud, attraverso un programma di riconversione economica basato sulla chiusura delle fonti inquinanti". Nella bozza del contratto si intende valorizzare "i musei, i siti storici, archeologici e UNESCO" e a una riforma del sistema di finanziamento per i progetti artistici.

Agricoltura

L'obiettivo, si legge nella bozza, "è quello di difendere la sovranità alimentare dell'Italia e tutelare le eccellenze del Made in Italy". Prioritaria, in tal senso, la "tutela del Made in Italy" e l'adozione "di un sistema di etichettatura corretto e trasparente che garantisca una maggiore tutela dei consumatori".

Difesa

Prioritaria "la tutela del personale delle forze armate" e "dell'industria italiana del comparto difesa". Previste anche la "progettazione e costruzione navi, aeromobili e sistemistica high tech". Sempre sul fronte difesa si sottolinea la necessità di nuove assunzioni nelle forze dell'ordine, aumento delle dotazioni e dei mezzi e la rivalutazione della presenza dei contingenti italiani nelle singole missioni internazionali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto Lega-5stelle: "Comunque vada da lunedì il Governo sarà nelle mani di Mattarella"

Today è in caricamento